Sei in Borgotaro

Nuova ambulanza in memoria di Angela Bozzia

di Franco Brugnoli -

31 maggio 2019, 17:15

Nuova ambulanza in memoria di Angela Bozzia

C’erano tutti, in piazza XI Febbraio: volontari, amici, associazioni, amministratori, sostenitori, medici e personale vario. Ma soprattutto, c’era, con i famigliari, la madre di Angela Bozzia, la volontaria dell’Assistenza Pubblica Borgotaro-Albareto, che ha trovato la morte, alla fine dello scorso ottobre, come si ricorderà, nell’incidente di Fraore. 
In quell’occasione, oltre ad alcuni feriti, tra cui un medico, andarono totalmente distrutti due nuovi mezzi: un’automedica e un’ambulanza superaccessoriata. Ebbene la solidarietà dei borgotaresi e valligiani, in neppure sette mesi, è riuscita a far confluire nelle cassa della «Pubblica» valligiana, la cifra necessaria per riacquistare i due mezzi. Per quanto riguarda l’automedica, avevamo già parlato della sua inaugurazione, su queste pagine, in particolare, grazie alla generosità di Conad; invece, in questi giorni, è stata presentata ed inaugurata la nuova ambulanza. Il nastro, tra lunghi applausi, è stato tagliato dalla madre e dai familiari di Angela Bozzia: una ragazza  che nessuno dimenticherà mai, per le sue doti umane, la sua bontà, per il suo impegno, per la sua simpatia e il suo costante sorriso. Il sindaco di Borgotaro Diego Rossi, e l’assessore di Albareto Luciano Sabini, hanno  posto l’accento sulla collaborazione, l’affetto, la vicinanza, la solidarietà di tutti, verso questa associazione, che opera per i cittadini dei due Comuni. Era presente anche Miriam Ducci, presidente regionale dell’ Anpas, che si è complimentata con il presidente del sodalizio Mirko Carretta, con tutto il suo «staff», ma anche con tutta la popolazione. «Determinante, tra le offerte più consistenti, - ha ricordato Carretta - è stata la donazione di ventimila dollari, che abbiamo ricevuto dalla Valtarese Foundation di New York».

© RIPRODUZIONE RISERVATA