Sei in Borgotaro

OSTIA PARMENSE

I Carabinieri scongiurano il deragliamento di un treno

Un giovane tunisino devasta la stazione, i militari liberano i binari dalle transenne scaraventate pochi secondi prima dell'arrivo del convoglio 

02 agosto 2020, 14:36

I Carabinieri scongiurano il deragliamento di un treno

Sono le  7:18 quando la Centrale Operativa dei Carabinieri di Borgo Val di Taro riceve una chiamata sul 112. Al telefono un cittadino di Ostia Parmense che comunica di vedere dalla finestra un cittadino di origini straniere che sta devastando la Stazione Ferroviaria. La pattuglia di pronto intervento, che si trova a pochi chilometri, arriva in fretta sul posto: l’uomo sta ancora danneggiando la stazione. Porta a vetri infranta, obliteratrice staccata e gettata nel piazzale, il tabellone degli orari divelto e in frantumi, ma ancor peggio, tre transenne gettate sul primo binario.

L’uomo agitatissimo viene fermato con difficoltà mentre l’altoparlante della Stazione   annuncia l’arrivo di un convoglio in transito (il Regionale 11902 in arrivo da La Spezia e diretto a Parma con a bordo centinaia di utenti).

C'è il pericolo di un deragliamento: mentre uno dei Carabinieri cerca di contenere la furia dell’uomo, l’altro scende sui binari già notando il treno in arrivo. Delle tre transenne, due riesce a spostarle gettandole sul marciapiede mentre la terza viene urtata dalla locomontiva e sbalzata ad una decina di metri. Il contraccolpo ferisce lievemente il militare che dovrà recarsi al Pronto Soccorso dell’Ospedale Santa Maria di Borgo Val di Taro.

L’uomo, un tunisino di 21 anni, con precedenti, è stato  arrestato per attentato alla sicurezza dei trasporti e accompagnato dagli uomini del N.O.R.M. nela locale Compagnia dei Carabinieri.  A suo carico anche  la violazione penale del danneggiamento aggravato. Il danno è ingente ed ammonta a circa 10.000 euro. La direttissima si terrà domani  al Tribunale di Parma.

Aimi (FI): poteva finire in tragedia

”Poteva finire in tragedia il gesto folle di un tunisino ventunenne che ha devastato la stazione di Borgo Taro gettando oggetti sui binari che avrebbero potuto far deragliare un treno passeggeri in arrivo, se non fossero prontamente intervenuti due Carabinieri della locale Stazione. Forza Italia rivolge un ringraziamento speciale al coraggio dimostrato dai militari dellArma che hanno altresì consentito larresto dello straniero. La situazione è oramai fuori controllo in tutta la Penisola, assediata da clandestini senza scrupoli, sovente fanatici, che meritano di scontare la pena in luogo di detenzione per poi essere definitivamente espulsi. Troppi alias, troppa indulgenza, troppo buonismo di stampo ideologico, Forza Italia è per la “tolleranza zero” nei confronti di chi ha financo il coraggio di “sputare nel piatto in cui ha mangiato”. L'epoca dell'assistenza indiscriminata a tutti è finito. Mandiamo a casa le sinistre e insieme a queste gli stranieri violenti e i pericolosi che meritano tutto il nostro disprezzo e la nostra più civile reazione per un ritorno allordine nella libertà.” Il commento è del senatore Enrico Aimi, Capogruppo di Forza Italia in Commissione Affari Esteri di Palazzo Madama e Commissario Provinciale Parma