Sei in Borgotaro

monitoraggio

Incendio alla Oppimitti, le analisi di Arpae e Ausl: "Improbabili effetti nocivi sulla salute"

23 agosto 2021, 10:30

Incendio alla Oppimitti, le analisi di Arpae e Ausl: "Improbabili effetti nocivi sulla salute"

Sono arrivati i primi report di Arpae e Ausl sul possibili effetti sulla salute in relazione all'incendio di materiale di carta e plastico nell'area della Oppimitti a Borgotaro.

Secondo le analisi, "Il monitoraggio delle aldeidi e dei Composti Organici Volatili (COV), ha mostrato livelli contenuti evidenziando concentrazioni più marcate solo nelle immediate vicinanze dell’incendio dove comunque tali concentrazioni si sono mantenute al di sotto dei limiti di tossicità acuta (OMS). Le concentrazioni di IPA si sono attestate su valori inferiori alle soglie di riferimento senza evidenziare incrementi significativi e le concentrazioni di benzo-a-pirene risultano ben al di sotto del valore di riferimento della Qualità dell’Aria pari a 1 ng/m3 (valore della media annuale)".

Per quanto riguarda invece le concentrazioni di diossine Diossine/Furani trovate, sono al di sotto dei limiti proposti dall’Istituto Superiore di Sanità, così come i policlorobifenili (PCB-DL) si sono mantenuti al di sotto del limite di rilevabilità.

La conclusione del monitoraggio congiunto è che "se si considerano: - la" durata relativamente breve della fase di emergenza - la riduzione delle concentrazioni degli inquinanti parallelamente all’estinzione dell’incendio - il fatto che gli unici inquinanti ambientali rilevati con una significativa concentrazione sono stati le principali aldeidi, il benzene e i suoi derivati solo a livello del sito dell’incendio e comunque al di sotto dei parametri di tossicità acuta definiti dall’OMS - le misure di tutela della salute adottate in termini precauzionali dalle Istituzioni è verosimilmente improbabile che si possano verificare effetti nocivi sulla salute delle persone."