Sei in Busseto

coronavirus

Il parroco di Busseto è positivo: l'Ausl spiega chi è invitato a fare il tampone

Chi ha avuto “contatti stretti” con il sacerdote nei giorni 27, 28, 29 e 30 settembre

06 ottobre 2020, 17:10

Il parroco di Busseto è positivo: l'Ausl  spiega chi è invitato a fare il tampone

Con la conferma della positività al coronavirus del parroco di Busseto, l’Azienda USL di Parma invita i cittadini che nelle giornate del 27, 28, 29 e 30 settembre scorsi hanno avuto “contatti stretti” con il sacerdote a sottoporsi a tampone.

 

Ma cosa si intende per “contatto stretto”? A spiegarlo è Silvia Paglioli, direttore  Area Profilassi malattie infettive dell’AUSL di Parma:  “E’ il contatto diretto, faccia a faccia, quindi senza mascherina, tra una persona e un soggetto positivo al coronavirus, a distanza minore di 2 metri e prolungato per almeno 15 minuti”. 

 

Quindi, i cittadini che nelle giornate dal 27 al 30 settembre scorso hanno avuto un contatto con queste caratteristiche con il sacerdote sono invitate a presentarsi venerdì 9 ottobre dalle 11 alle 14 al parcheggio scambiatore sud in strada Martinella, vicino alla rotonda del Campus universitario, a Parma. Il tampone verrà eseguito con modalità drive through, quindi senza scendere dall’auto. E’ necessario portare con sé  una biro  per compilare il modulo che sarà consegnato dagli operatori.

 

“Nessun allarme – conclude la dirigente dell’AUSL – ma un appello che facciamo agli interessati, certi che non mancheranno la collaborazione e il senso civico dei cittadini, armi importanti per la lotta al contrasto della circolazione di questo virus, insieme al distanziamento sociale, all’uso della mascherina e al lavaggio ripetuto delle mani”.

 

L'Amministrazione comunale di Busseto si associa all'appello dell'AUSL: "Nessun allarmismo -  affermano il sindaco Giancarlo Contini e l’assessore alla Sanità  Elisa Guareschi  - ma collaborazione a garanzia della salute pubblica e di ognuno".