Sei in Collecchio

LA SEGNALAZIONE

«Lasciata dal bus due fermate dopo quella richiesta, in mezzo al nulla a 12 anni». Parte l'esposto

24 gennaio 2021, 10:40

«Lasciata dal bus due fermate dopo quella richiesta, in mezzo al nulla a 12 anni». Parte l'esposto

Spiacevole esperienza per una  12enne di Ozzano Taro, che nella serata di venerdì è stata lasciata dal conducente di un mezzo Tep due fermate dopo quella richiesta, ritrovandosi in mezzo alla campagna e sotto la pioggia. E la famiglia ha presentato un esposto all'azienda dei trasporti. 
La giovane ha ricostruito i fatti segnalandoli ai genitori. L’inconveniente si è verificato nella tarda serata di venerdì: erano circa le 18,30, e, secondo la ricostruzione della giovane, l’autista non avrebbe effettuato il regolare stop perché infastidito dal fatto che alcuni ragazzi, sul bus, avevano suonato, già in precedenza, il campanello di richiesta di fermata senza che poi qualcuno scendesse effettivamente dal mezzo. 

La giovane, però, che avrebbe dovuto scendere in corrispondenza della fermata vicino a via Mindollo, è stata fatta scendere in piena campagna e si è trovata da sola e con il cellulare scarico lungo la statale quando era ormai buoi e pioveva. 
Non è riuscita, quindi, a chiedere aiuto alla famiglia. Per rientrare a casa ha dovuto percorrere un lungo tratto di strada da sola, al buio ed esposta alle intemperie. 

I genitori, quindi, hanno presentato un esposto a Tep. Gli approfondimenti da parte dell’azienda di trasporto pubblico verranno effettuati, fanno sapere, nei prossimi giorni, per verificare quanto contestato ed adottare i provvedimenti del caso. Sarà quindi sentito l’autista per acquisire la sua versione dei fatti. 
I mezzi della Tep, inoltre, nei loro tragitti, sono monitorati tramite un servizio satellitare, che permetterà di avere ulteriori informazioni circa l’accaduto, in merito ai tempi di percorrenza e le fermate effettuate. G.C.Z.  

Foto d'archivio