Sei in Collecchio

COLLECCHIO

"Le fermate ci sono ma non si possono usare, perché?"

Se lo chiedono i residenti della Bettola di fronte al progetto non ancora concluso. Dodi: "Durante i lavori sono emersi imprevisti che hanno allungato i tempi"

06 febbraio 2021, 09:18

"Le fermate ci sono ma non si possono usare, perché?"

 Malumori dei residenti della Bettola per il dilatarsi dei tempi di conclusione dei lavori per la realizzazione delle nuove fermate dei bus in corrispondenza del nucleo abitato. 
I lavori sono partiti in settembre, dopo un lungo iter che ha visto l’amministrazione comunale impegnata nell’affrontare il percorso procedurale, sollecitato in più occasioni dal gruppo consiliare di minoranza Cambiamo Collecchio, che si è fatto portatore delle richieste dei residenti. I costi dell’intervento sono di circa 80 mila euro, per metà a carico del Comune e per metà di Smtp – Società per la mobilità e trasporto pubblico di Parma – con cofinaziamenti regionali e vedono anche il coinvolgimento della Provincia. 


L’intervento è praticamente concluso, ma i residenti non si capacitano del perché le fermate non possano essere aperte e utilizzate. L’assessore ai lavori pubblici, Gian Carlo Dodi, ha sottolineato come si sia trattato di un progetto complesso. Le piazzole di sosta , i golfi di fermata, sono stati realizzati da Smtp, mentre il Comune ha realizzato il camminamento che, dalla fermata sul lato Fornovo – Collecchio, porta al nucleo abitato della Bettola. Con esso sono state realizzate anche le protezioni, che lo mettono in sicurezza rispetto alla statale della Cisa, attraverso l’installazione di una barriera con guard rail. Il progetto è stato successivamente approvato da Anas. Durante l’esecuzione dei lavori, però, sono emersi alcuni imprevisti che hanno richiesto alcuni aggiornamenti per fare in modo che le due nuove fermate siano conformi con le normative vigenti in tema di sicurezza. «Ora siamo in attesa – spiega Dodi – dei tempi amministrativi per l’attivazione delle nuove fermate ed il loro utilizzo da parte dei residenti della Bettola. Da parte dell’Amministrazione è stato fatto tutto il possibile per garantirne la fruibilità in sicurezza. Proseguono i contatti con Smtp, Anas e Provincia per giungere alla conclusine dell’intervento ed all’apertura delle fermate stesse».