Sei in Colorno

colorno

L'incrocio pericoloso: ora è in funzione un semaforo

30 maggio 2020, 12:43

L'incrocio pericoloso: ora è in funzione un semaforo

 Dalle 9 di sabato - con un primo periodo sperimentale con luce lampeggiante arancione - sarà attivo il semaforo che è stato installato dal Servizio Viabilità della Provincia, all’incrocio tra la provinciale 34 Colorno-Mezzani e la strada comunale via Fontanella: un punto critico della viabilità della Bassa nel quale sono avvenuti numerosi incidenti, alcuni dei quali purtroppo anche mortali, nel corso degli anni. 
L’impianto - fortemente richiesto alla Provincia sia dall’amministrazione comunale che dai gruppi di opposizione di Colorno e sollecitato in una lettera a Palazzo Giordani a febbraio da parte del sindaco di Colorno Christian Stocchi e del presidente dell’Unione Bassa Est Nicola Cesari - ha previsto un investimento di 16mila euro, spesa equamente suddivisa tra Provincia e Comune di Colorno. «La Provincia, insieme al Comune - commenta il presidente dell’ente provinciale Diego Rossi - aveva preso già varie misure per garantire la riduzione della velocità dei mezzi in avvicinamento all’incrocio, come la segnaletica verticale luminosa e le bande sonore di rallentamento orizzontali. Ma continuavano ad avvenire incidenti. Ora proviamo, in via sperimentale e provvisoria, anche con il semaforo. Questa soluzione ci era stata proposta dai sindaci di Colorno Stocchi e Sorbolo Mezzani Cesari, anche in qualità di presidente dell’Unione Bassa Est Parmense. Continuiamo a raccomandare agli automobilisti di moderare la velocità, per prevenire gli incidenti più gravi, e salvare sé stessi e gli altri». Soddisfatto Stocchi. «Siamo felici che la nostra proposta relativa al semaforo abbia trovato realizzazione - commenta il primo cittadino colornese -. Già nei sopralluoghi svolti con i tecnici della Provincia, l’anno scorso, avevamo chiesto di optare per questa soluzione, individuandola come la più praticabile in tempi brevi. Da anni infatti si attende una soluzione per l’incrocio di via Fontanella, alla luce dell’alta incidentalità: era uno degli obiettivi prioritari di quest’amministrazione. Riteniamo importante poi aggiungere due telecamere, per garantire una maggiore sicurezza e un maggiore presidio. Ci siamo già attivati per proporre alla Provincia quest’ulteriore integrazione, che confidiamo possa essere realizzata a breve». 
r.c. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA