Sei in Corniglio

Carabinieri forestali

I rifiuti del cantiere finivano in riva al torrente Parma a Beduzzo, scoperti i responsabili -Foto

28 maggio 2020, 10:05

Chiudi
PrevNext
1 di 2

I giorni scorsi i carabinieri forestali della Stazione di Corniglio sono intervenuti a  Beduzzo, dove una ditta stava smaltendo una notevole quantità di rifiuti da demolizione sulla sponda del torrente Parma. Sequestrati i rifiuti e il mezzo ancora carico che stava effettuando un ulteriore smaltimento illecito. Un intervento effettuato grazie alla segnalazione dei cittadini. Sul posto, i carabinieri forestali hanno riscontrato  la presenza dei rifiuti, depositati a pochi metri dal torrente e parzialmente compattati. Questo, si pensa, allo scopo di poterne scaricare ancora. Sono iniziati alcuni appostamenti, durante i quali  è stato fermato, in flagranza, un camion con un nuovo carico di rifiuti. I carabinieri forestali hanno deferito all’autorità giudiziaria i responsabili, è stato sequestrato il cumulo di rifiuti sull’argine e il camion  ancora carico. Le persone sottoposte ad indagine dovranno rispondere dei reati di smaltimento illecito di rifiuti previsto dal Codice dell’Ambiente.
Il fenomeno dello smaltimento illecito di rifiuti provenienti da demolizioni edili rappresenta un problema diffuso sul territorio, e può causare notevoli danni all’ecosistema e alla salute dell’uomo, specie quando avviene in prossimità di falde freatiche o, come in questo caso, sulla riva del torrente, torrente che alla prossima piena avrebbe portato e sparpagliato i rifiuti lungo l’alveo.

 

SALUTE

Alito pesante? Non è solo questione d'igiene

Spazzolino, filo interdentale, colluttori devono essere un rito fin da piccoli Ma spesso l'alitosi è sintomo di malattie che vanno indagate: gola, reni,  fegato, polmoni, come affrontare il problema