Sei in Corniglio

appennino

Pomeriggio nero in montagna: individuato senza vita il corpo di un 60enne scivolato lungo il Marmagna. Incidente a Lagdei per un 24enne

Il recupero dell'uomo è reso difficile dalle condizioni meteo e ambientali

11 febbraio 2021, 20:25

Pomeriggio nero in montagna: individuato senza vita il corpo di un 60enne scivolato lungo il Marmagna. Incidente a Lagdei per un 24enne

 

Tragedia oggi pomeriggio sul monte Marmagna: a perdere la vita un 60enne escursionista. Il corpo è stato individuato dopo ore di ricerca, ma il recupero è difficile per le brutte condizioni meteo e ambientali. Non solo, tragedia sfiorata, invece, in un altro incidente non lontano, dove un 24enne  è scivolato tra Lago Santo e Lagdei riportando traumi alle gambe, bacino e all'addome.

 

L'incidente mortale nel primo pomeriggio: tre escursionisti scivolano nella zona della sella tra il Monte Marmagna e Monte Braiola. Se per due l'incidente non ha avuto conseguenze, il terzo è finito in un canalone dopo 500 metri di caduta sul versante toscano. Subito sono arrivate sul posto le squadre del Soccorso Alpino e successivamente EliPavullo, i vigili del fuoco e i soccorsi del 118. Dopo una prima e laboriosa perlustrazione, resa diffile dalle condizioni ambientali, le squadre territoriali del Saer ed i colleghi toscani del Sast hanno proseguito lungo i ripidi versanti sud per individuare lo sfortunato escursionista. Purtroppo, dopo circa un paio d'ore il corpo senza vita dell'uomo è stato rinvenuto da una squadra del Saer in territorio toscano.  Un tentativo di recupero è stato effettuato dall'elicottero Pegaso di Massa-Cinquale, purtroppo senza successo a causa del maltempo. Le squadre del Soccorso Alpino toscano, competenti per territorio, hanno quindi informato le autorità per avere il nulla osta alle operazioni di recupero dell'uomo, che con ogni probabilità verranno portate a termine non appena le condizioni meteo lo consentiranno.

Durante le prime fasi di soccorso, i tecnici del Saer sono stati impegnati in un secondo intervento, anch'esso causato da una scivolata su ghiaccio. Un ragazzo ventiquattrenne residente in provincia di Parma è infatti scivolato nel tratto boscoso tra Lago Santo Parmense e Lagdei, compiendo un volo di circa trecento metri. Gli operatori del Soccorso Alpino che stavano salendo sul crinale hanno così presto i primi soccorsi al ragazzo, che con l'aiuto dell'equipaggio dell'ambulanza di Langhirano ed i Vigili del Fuoco lo hanno condotto fino a Lagdei, dove EliPavullo lo ha condotto all'ospedale Maggiore di Parma con traumi alle gambe, bacino e all'addome.