Sei in Felino

CARABINIERI

Da Parma alla campagna di Felino per un picnic: multa di 400 euro per 13 giovani

Multati anche un barista e un 40enne  indiano

09 novembre 2020, 11:20

Da Parma alla campagna di Felino per un picnic: multa di 400 euro per 13 giovani

Un gruppo di giovani  ieri approfittando di   una temperatura mite anche se autunnale, ha deciso di spostarsi da Parma  verso la campagna, per organizzare un picnic in piena regola in un’area verde di una frazione del Comune di Felino.

La presenza non è però passata inosservata ed è stata segnalata al numero di pronto intervento dei carabinieri che ha inviato sul posto una pattuglia. I militari hanno trovato i ragazzi, 13 in tutto (di cui alcuni minorenni), che avevano posizionato sull’erba dei teloni con cibo e bevande e si godevano il pomeriggio e la reciproca compagnia, senza rispettare il distanziamento ed  il divieto di assembramento. Sono stati tutti identificati e sanzionati con 400 euro di multa.

 Multe salate anche per tredici persone nel cuore di Langhirano.

 

 

Inoltre domenica sera  diversi esercizi pubblici sono stati controllati. Solamente in uno, in via Bruno Scheiber, è stata rilevata l’inosservanza delle disposizioni relative all’obbligo di esporre il cartello riportante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno del locale. Al 60enne, legale rappresentante, è stata contestata una violazione amministrativa di 400 euro.

 

 

I carabinieri, con l’entrata in vigore del nuovo Dpcm che vieta anche gli spostamenti dalle ore 22 alle 5 senza comprovati motivi, hanno intensificato i servizi di pattuglia in tutta la provincia, per verificare il rispetto di quanto previsto. I militari, affiancati da quelli della squadra d’intervento operativo del 4° battaglione Carabinieri “Veneto”, nella fascia oraria interessata hanno pattugliato le arterie stradali constatando che i cittadini che circolavano erano veramente pochi e tutti quelli fermati per un controllo erano muniti della prescritta autocertificazione. Solo a Parma, ad un 40enne indiano che non aveva validi motivi per allontanarsi dall’abitazione, è stata elevata una sanzione di 400 euro.