Sei in Felino

elezioni a settembre

Centrosinistra, totosindaco a Felino: sfida Campanini-Trombi?

di Massimo Morelli -

22 aprile 2021, 10:17

Centrosinistra, totosindaco a Felino: sfida Campanini-Trombi?

A settembre, salvo nuove disposizioni governative, si andrà al voto per eleggere il nuovo sindaco. 
Il primo cittadino uscente, Elisa Leoni, da tempo ha ufficializzato la sua decisione di non ricandidarsi più per motivi di carattere personale e non solo. La Leoni aveva avvertito un’evidente mancanza di compattezza nei confronti della sua candidatura da parte di alcune componenti della sua sfera politica di appartenenza. Il toto sindaco intanto continua a far discutere in paese. Le forze politiche da settimane sono al lavoro per formare le squadre di governo, ma soprattutto sono al lavoro per trovare la figura giusta da proporre ai cittadini come sindaco. Nel gruppo di maggioranza negli ultimi mesi gli incontri con le altre forze del centrosinistra si sono tenuti per cercare di presentare nomi e programmi in grado di conservare il governo del paese.
 «Da parte nostra posso dire che stiamo lavorando alacremente con incontri e tavoli di lavoro – ha detto Giancarlo Giavarini, segretario del Pd – ma al momento è ancora presto per fare dei nomi sui possibili candidati. Credo che il nome spunterà entro il prossimo mese, quando avremo terminato il confronto con le forze che ci appoggiano». Giavarini al momento non vuole sbilanciarsi, ma in paese viene fatto il nome di Guido Campanini, già capogruppo di «Insieme per Felino»,  dirigente del Liceo Romagnosi di Parma). Quello di Campanini al momento appare il nome più gettonato, ma non si possono escludere altri pretendenti al prestigioso incarico di sindaco, come ad esempio Rosina Trombi, referente del Psi e già vice sindaco con  Barbara Lori.
 «Mi fa piacere che venga fatto il mio nome – ha affermato Rosina Trombi – ma è tutto da valutare. Noi stiamo lavorando con un sondaggio tra i felinesi per capire quali sono i settori nei quali intervenire, insomma vogliamo capire meglio come stanno le cose, in modo da poter agire in modo concreto». 
Anche il centrodestra sta lavorando e gli incontri con i vari rappresentanti si susseguono. Per  «Cambiamo Felino» non è ancora chiaro in che modo cercherà di dare battaglia alla sinistra. Il capogruppo Debora Conciatori potrebbe ricandidarsi, ma al momento altri due consiglieri del gruppo, Laura Delsoldato ed Angelo Lusuardi, potrebbero decidere di fare il grande passo. «Saremo sicuramente presenti anche se ad oggi non abbiamo ancora il nome del candidato – ha spiegato la Conciatori - ci saranno novità, nuovi nomi a “rimpolpare” il gruppo». Come si vede la situazione è tutta in divenire. Stessa storia con Chiara Militerno e Dorotea Di Giorgio, entrambe uscite nel 2017 dal gruppo «Insieme per Felino» per dare vita al «Gruppo misto». «Stiamo facendo diverse valutazioni che al momento non ci permettono di definire nulla – ha detto Chiara Militerno – non sappiamo ancora se faremo una lista nostra o con altre forze. E’ tutto da valutare».