Sei in Fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

24 giugno 2017, 19:51

Chiudi
PrevNext
1 di 3

Un piccolo capriolo, appena un mese di vita investito, una cittadina che si mobilita subito per allertare i soccorsi, l’intervento rapido degli agenti della Polizia municipale e dei volontari splendidi dell’associazione Argo che gestisce il canile comunale di Fidenza e le cure amorevoli di una brava veterinaria.
E’ la storia bella di un salvataggio andato a buon fine, dopo che, nel primo pomeriggio di venerdì, nella zona di San Michele Campagna il capriolo era stato investito accidentalmente da una signora che, dispiaciutissima, ha allertato i soccorsi. La dottoressa Federica Salami, dello studio veterinario Cantoni ha subito provveduto a curare l’animale per le ferite riportate, accudendolo e sorvegliandolo tutta la notte. Fortunatamente il piccolo capriolo è fuori pericolo, ora sta bene e mangia con gusto.
Sabato pomeriggio intanto, i volontari di Argo hanno portato il piccolo capriolo, al Rifugio Matildico di Reggio Emilia, dove continuerà ad essere curato e poi, una volta ristabilitosi al meglio, verrà ricollocato in natura.

"Desidero ringraziare tutti i protagonisti di questa bella storia a lieto fine, che ci racconta meglio di tante parole di quanto bene possa fare la collaborazione tra cittadini, associazioni e Comune – ha commentato il sindaco Andrea Massari –. Si è visto per questa piccola vicenda, si vede ogni giorno anche in situazioni più complesse, perché saper lavorare insieme è la forza di Fidenza. Nel caso specifico, grazie al senso civico di chi ha chiamato i soccorsi, grazie a Rossella, Alessandro e a tutti i volontari di Argo, che non solo gestiscono al meglio il canile municipale ma sono sempre a disposizione per emergenze che vanno oltre i loro compiti. Grazie alla nostra Polizia municipale, al servizio ambiente del Comune e alla dottoressa Salami".