Sei in Fidenza

FIDENZA

Massari: "Tre nuove scuole"

Il sindaco: "Tutti progetti già in cammino"

02 maggio 2019, 15:30

Massari:

«La scuola è una cosa seria. Talmente tanto che in 36 mesi abbiamo costruito dal nulla la nuova scuola Solari, che oltre ad essere la più moderna, sicura e bella in regione, è anche la nuova casa per un simbolo di Fidenza e dell’agroalimentare emiliano, che prepara i migliori tecnici del settore. Lo stesso impegno lo stiamo già mettendo per realizzare altre tre scuole 100% fidentine perché sono tutte nate da un confronto insieme alle mamme e ai papà, insieme ai docenti e ai cittadini. Non è campagna elettorale, sono fatti, atti e progetti già in cammino». 
Il sindaco di Fidenza Andrea Massari, candidato alle elezioni amministrative del 26 maggio, presenta la prima di «una lunga serie di cose vere, che faremo conoscere ancora di più, perché queste non sono opere che fanno bene ad un singolo, sono opere che fanno crescere Fidenza». 
La scuola «Il Seme» è cresciuta tantissimo in questi anni ed è un tassello importante del grande mosaico dell’istruzione scolastica fidentina. Con il progetto da 800mila euro con la collaborazione progettuale e finanziaria della scuola che è stato inserito nel piano delle opere pubbliche lo scorso aprile, l’immobile verrà ampliato con una nuova ala e così potrà ospitare anche gli studenti delle medie che oggi sono distaccati a Busseto. 
«E’ già iniziata la procedura progettuale con l’obiettivo di consegnare i nuovi locali per l’inizio del nuovo anno scolastico a settembre del 2021», spiega Massari. 
La nuova scuola verde: «Parliamo di un progetto stimato in 10 milioni di euro, che accoglierà oltre 600 studenti e realizzerà un Campus con parco urbano, perché al centro del grande parco di Villa Ferro, in grado di unire nuove sezioni di scuola materna, la scuola elementare e con la possibilità di accogliere sezioni di scuola media», osserva Massari. 
Il 10 maggio finirà il percorso partecipativo col quale, in modo bellissimo, dirigenza scolastica, Comune, famiglie e quartiere hanno disegnato su misura la nuova scuola «Ongaro» che tutti i fidentini conoscono come la scuola Verde. Ed entro la fine del 2019 grazie ad un concorso internazionale di architettura avremo il nome del progettista. 
L’Itis Berenini e il Paciolo D’Annunzio sono due realtà top dell’istruzione pubblica fidentina, insieme al Centro di formazione professionale nella zona limitrofa. Lì studiano oggi 1.828 ragazzi e «in questo mandato abbiamo sposato la richiesta dei Dirigenti per l’ampliamento degli spazi. Un polo composto da scuole che crescono per la loro qualità, offrono diplomati che sono ricercati sul mercato del lavoro e noi ci siamo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA