Sei in Fidenza

ricoverato a Vaio

Cadeo, giovane intossicato dal monossido

di Paolo Panni -

06 gennaio 2020, 14:31

Cadeo, giovane intossicato dal monossido

Un giovane richiedente asilo, di nazionalità nigeriana, è ricoverato all’ospedale di Vaio di Fidenza, in gravi condizioni, dopo aver inalato il temibile monossido di carbonio. L’uomo, insieme ad altri richiedenti asilo, è ospite a Cadeo nella casa gestita dalla cooperativa Cefal. Il monossido si sarebbe sprigionato da una caldaia, durante la notte appena trascorsa. Dopo che l’allarme è stato lanciato sono intervenuti i carabinieri di Fiorenzuola d’Arda, le ambulanze inviate dal 118 (anche da Fidenza), i tecnici dell’Ausl e i vigili del fuoco. Il giovane è stato trovato, ormai privo di coscienza, nel suo letto e, in gravi condizioni è stato trasportato  nella camera iperbarica dell’ospedale di Fidenza. Gli altri 10 coinquilini, invece,  stanno bene e nessuno di loro ha necessitato delle cure dei sanitari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA