Sei in Fidenza

Riaperto il pronto soccorso di Vaio

14 marzo 2020, 16:20

Riaperto il pronto soccorso di Vaio

Nel primo pomeriggio è stato riaperto il pronto soccorso dell'ospedale di Vaio. Il presidio era stato chiuso ieri sera per consentire assistenza ai pazienti con problematiche respiratorie.  Nella notte per le necessità gli invii erano stati verso il Maggiore di Parma. Ora il pronto soccorso è tornato alla sua funzionalità.

Spesa a casa agli over 65: in 5 giorni servite più di 100 persone

Sono poco più di un centinaio i fidentini over 65 che hanno ricevuto la spesa a casa attraverso il servizio “Aiutano gli altri” che da lunedì 9 marzo ha preso il via grazie all’impegno di tanti volontari tra cui gli Scout di Fidenza. In media si tratta di circa 15-17 consegne al giorno ad altrettanti anziani costretti a casa ma in buona salute, considerato che in questo momento nessuno di loro risulta positivo al coronavirus. A caratterizzare questi primi giorni di attività è stata la grande disponibilità e gentilezza di tutti, volontari e anziani, con questi ultimi che in più di un'occasione avrebbero voluto pagare per il trasporto e di fronte all'inevitabile rifiuto (il servizio è rigorosamente gratuito) hanno promesso pranzi e cene di ringraziamento da realizzare quando l'emergenza sarà finita. Ma se il servizio è stato un successo nei confronti dell'utenza, altrettanto lo è stato dal lato volontari che nel giro di qualche giorno sono più che raddoppiati, passando dai 30 iniziali a ben 71. Un risultato che consente non solo di poter dire che si possono accogliere e gestire più richieste, ma che ha determinato tra gli organizzatori la volontà di espandere il servizio. “Ad esempio stiamo prendendo accordi per attivare la consegna a casa dei libri della Biblioteca Leoni – spiega Marco Gallicani, Consigliere comunale che è tra i gestori di “Aiutano gli altri” -. Contiamo di attivare questo servizio nei prossimi giorni e appena saremo pronti daremo indicazioni dettagliate su come accedervi. Una cosa che mi preme ribadire è l'incredibile risposta dei volontari che si sono messi a disposizione, un segnale di coesione della nostra Comunità davvero importante, anche alla luce del fatto che una decina di questi sono fidentini d'adozione che provengono dalle più svariate zone del mondo”. Entusiasta dei risultati ottenuti il sindaco di Fidenza Andrea Massari: “Sono orgoglioso di essere il Sindaco di una Comunità come questa, in grado di reagire compatta alle difficoltà e di stringersi attorno ai più deboli e bisognosi. L'esempio fornito da “Aiutano gli altri” è di quelli che fanno ben sperare per il futuro non solo della nostra città ma dell'intero Paese: un servizio messo a punto velocemente per venire incontro ad una necessità reale e che vede in prima linea il Comune, come collettore delle diverse richieste, e i volontari ad agire sul territorio, in meno di una settimana raggiunge oltre 100 cittadini e raddoppia il numero di chi mette a disposizione il proprio tempo per aiutare gli altri. A questo punto, oltre ai ringraziamenti per il lavoro di tutti, non resta che invitare chi non lo avesse ancora fatto a prendere contatto”.

COME ACCEDERE AL SERVIZIO I fidentini con più di 65 anni che avranno necessità di fare la spesa per generi di prima necessità (alimentari, farmaci da banco e con ricetta, ecc.) possono chiamare il centralino del Comune di Fidenza al numero 0524.517111, dalle ore 8.30 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 17. L’operatore del centralino comunale richiederà solo nome, cognome e l’indirizzo e trasferirà al referente scout le richieste pervenute. In questa prima fase il servizio è strutturato per portare la spesa a casa entro sera a chi ha chiamato prima delle 12. A chi chiamerà dopo le 12 la spesa sarà recapitata a casa la mattina successiva