Sei in Fidenza

commercio

Fidenza, esenzioni Cosap per tutto l'anno e spazi temporanei gratuiti su area pubblica

16 maggio 2020, 11:07

Fidenza, esenzioni Cosap per tutto l'anno e spazi temporanei gratuiti su area pubblica

La Giunta comunale di Fidenza ha approvato il pacchetto di interventi dal titolo “misure a sostegno delle attività commerciali e artigianali”.
Il documento declina una serie di interventi, il più importante (e più atteso) dei quali stabilisce che i titolari di concessioni permanenti di suolo relativo alle attività commerciali, artigianali e/o di pubblici esercizi che svolgono l'attività principale su area privata e che hanno estensione dell'attività all'esterno su area pubblica sono esentati dal Cosap per tutto l'anno 2020.
Analogo trattamento (gratuità per tutto il 2020) si applica per tutti coloro che richiederanno spazi temporanei su area pubblica, motivo per cui sono già state predisposte modalità, casistiche e una domanda da compilare che è possibile scaricare dal sito del Comune di Fidenza a questo indirizzo:

https://www.comune.fidenza.pr.it/comunicato/via-libera-alle-esenzioni-cosap-per-lanno-2020/

“Abbiamo mantenuto la promessa fatta – ha spiegato il sindaco Andrea Massari - e dato il via libera ad un pacchetto di interventi che complessivamente va ben oltre quanto delineato dal Decreto Legge Rilancio Italia. Lo abbiamo fatto perché crediamo che questo sia il momento di essere vicini alle nostre imprese e sostenerle in una ripartenza che, non ci illudiamo, non sarà facile per nessuno. Però non ci fermeremo qui. Questo è un primo passaggio di una serie strutturata di interventi che intendiamo sviluppare e mettere a punto parlando con tutti, perché una cosa è chiara, il mondo post Covid sarà un mondo diverso, da scoprire passo passo tutti insieme, senza paura ma con una certezza: siamo una Comunità e come tale affronteremo e supereremo tutte le difficoltà”.
“Con la delibera assunta oggi – ha aggiunto l’assessore allo Sviluppo economico Franco Amigoni – diamo il via alla possibilità di ridefinire in senso espansivo l'utilizzo di aree pubbliche per svolgere la propria attività d'impresa. Si tratta di una rivoluzione dalla quale discenderanno altre decisioni che andremo a prendere quando il quadro delle esigenze sarà più definito. Intanto mi preme sottolineare un primo importante risultato: abbiamo raggiunto questo obiettivo semplificando al massimo le procedure per ottenere le autorizzazioni. In pratica basterà presentare domanda, allegare la planimetria e concordare un sopralluogo con gli uffici comunali. Anche questo è un segno dei tempi, il segno di un ente pubblico che ha compreso quale sfide ci attendono e si attrezza efficacemente per affrontarle al meglio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA