Sei in Fidenza

violenza

Scontro tra bande a Fidenza, un agente di polizia locale ferito. Massari: "Balordi"

17 ottobre 2021, 17:16

Scontro tra bande a Fidenza, un agente di polizia locale ferito. Massari: "Balordi"

Ieri sera , verso le 21 una pattuglia della Polizia Locale stava controllando la zona della stazione. Mentre i due agenti erano scesi dall’auto per soccorrere un uomo che stava male. Improvvisamente, nel piazzale, sono comparse alcune persone che stavano litigando tra di loro. Uno dei due gruppi  si è spostato verso un bar all’imbocco di via Gramsci, iniziando a tirare oggetti verso gli altri. Uno dei nostri agenti è rimasto colpito al volto da una fioriera di plastica scagliata con tutto il suo contenuto.

A raccontarlo è il sindaco borghigiano Andrea Massari sul suo profilo facebook.

L’agente ha riportato un taglio allo zigomo e una botta nella zona oculare, nella notte è stato sottoposto ad una tac, che per fortuna ha escluso il trauma cranico, rimediando ugualmente una prognosi di sette giorni. Anche l’occhio, nonostante gli occhiali si siano disintegrati con l’urto, non ha riportato danni. Sono arrivati i Carabinieri. Laa zona  èvideosorvegliata e il filmato è stato analizzato. 

Massari commenta: "Quanto è successo è molto grave, non solo perché un agente è rimasto coinvolto, ma anche perché la dinamica dell’accaduto e i numeri delle persone impegnate nella rissa indicano che siamo in presenza di bande che, utilizzando il treno, si spostano rapidamente da una città all’altra. Ieri è toccato a Fidenza, altre volte è taccato a città in cui ci sono scali ferroviari di una certa importanza e con molti collegamenti che permettono rapide vie di fuga.  Inoltre, nonostante i continui annunci di controlli a bordo dei treni, molti fidentini mi segnalano che nelle ore tardo pomeridiane e serali sui treni regionali che corrono tra Piacenza e Bologna è rarissimo incontrare forze di polizia o controlli di chi è a bordo.  Gli agenti di tutte le forze dell’ordine fanno un lavoro straordinario, che spesso va oltre i normali orari di servizio e del quale dobbiamo sempre essere grati, ma ora credo che sia necessario ragionare di un upgrade insieme al tavolo provinciale che si occupa di ordine pubblico e sicurezza. Con l’obiettivo di avere più personale a bordo dei treni e negli scali importanti durante le ore sensibili che vanno dal tardo pomeriggio alla serata. Se le ferrovie diventano una scorciatoia comoda per chi vuole delinquere, occorre lavorare tutti insieme, evitando che siano i singoli comuni a dover gestire un problema con le sole forze della Polizia locale. Cosa resta da dire? Che bisogna essere dei balordi fino al midollo per colpire un lavoratore che stava soccorrendo una persona in grave difficoltà. Balordi fino al midollo. Tifo veramente che possano beccarvi e sbattervi dove meritate di stare. Evidentemente la dignità non sapete neanche dove iniziare a cercarla".

© RIPRODUZIONE RISERVATA