Sei in Langhirano

LANGHIRANO

Animali, cimitero inagibile. Ma c'è un progetto

Alcuni smottamenti dovuti al maltempo dello scorso  dicembre stanno impedendo per ora l'accesso al «parco del ricordo» di Chioso

di Greta Reverberi -

17 febbraio 2021, 09:48

Animali, cimitero inagibile. Ma c'è un progetto

In questo anno triste e complesso per tutti spesso si tende a dimenticare che esistono anche altri tipi di lutto, come quello per la perdita del proprio animale. 
Proprio per questo motivo è nato nel 2017 «Un amico nel cuore», primo cimitero per animali nella provincia di Parma, in località Chioso di Mattaleto a Langhirano da un’idea di Alessia Romano.
 «Lo scopo - sottolinea Alessia Romano - è sempre stato quello di offrire la possibilità di dare un ultimo saluto al proprio animale in un modo diverso, offrendo un’alternativa alla cremazione. Mi piacerebbe che questa diventasse una realtà normale per garantire il rispetto degli animali anche nel momento della loro dipartita».


 Tuttavia anche per questa attività le difficoltà nell’ultimo anno non sono state poche. Infatti, dapprima costretti a chiudere durante i mesi di lockdown, a maggio erano riusciti a garantire nuovamente il servizio attenti alle normative vigenti in modo che i padroni potessero dare una degna sepoltura al proprio animale. Invece, nel mese di dicembre, un’altra sfida si è presentata: sfortunatamente a causa delle abbondanti piogge che hanno interessato l’area, la struttura ha subito danni ingenti ed è stata costretta nuovamente alla chiusura. Per fortuna l’ampio parco in cui vengono fatte le sepolture non è stato toccato, ma purtroppo l'insediamento è stato dichiarato inagibile e sono ancora in corso i lavori per riuscire a rimettere tutto a posto augurandosi di poter riaprire il prima possibile. Sembrerebbe ormai questione di poco tempo ma per restare aggiornati e avere ulteriori informazioni è possibile visitare la loro pagina Facebook «Un amico nel cuore». 


Anche perché i progetti per il futuro sono tanti, come conferma Alessia: «Noi ci stiamo mettendo tutto l’impegno per renderlo sempre più bello in modo che diventi un parco del ricordo e allo stesso tempo un luogo di incontro per chi ha altri animali, rimanendo a stretto contatto con la natura. Nel futuro vorremmo creare uno spazio ancor più accogliente in modo che i padroni possano avere un luogo in cui ricongiungersi con i loro animali che non ci sono più ed allo stesso tempo possano passare una giornata piacevole nella natura e nella pace. Per questo stiamo pensando di creare spazi in cui potersi fermare per più tempo. Questo non deve essere solo un cimitero, lo scopo rimane quello di alleviare il dolore per la perdita del proprio animale e quindi la speranza è quella di ripartire il prima possibile».