Sei in Langhirano

TORRECHIARA

Da Dorfles a Odifreddi: un Castello pieno di conoscenza con il "TorculariaBookFestival"

22 maggio 2021, 10:14

Da Dorfles a Odifreddi: un Castello pieno di conoscenza con il "TorculariaBookFestival"

Dopo i lunghi mesi di chiusura dovuti alla pandemia, ecco che i primi segnali della tanto attesa ripartenza stanno arrivando. In questo clima si inserisce una delle prime occasioni culturali da vivere in presenza. 
A ospitarla, una location d’eccezione, il cui suggestivo fascino rimane immutato nei secoli: il Castello di Torrechiara. Per sette giorni, dal 5 all’11 giugno,  si svolgerà il TorculariaBookFestival, Festival della conoscenza, inserito nel programma ufficiale di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 all’interno del progetto complessivo Val Parma e dintorni.
 I sapori della cultura restituiranno all’abitato di Torrechiara il ruolo di centro di produzione e divulgazione del sapere. Lo stesso ruolo che ebbe nel Quattrocento, quando, per volontà di Pier Maria Rossi (1413-1482), vide sorgere un borgo fortificato, una badia benedettina e un castello. 
 Sette giornate dedicate ad altrettante arti liberali, opportunamente attualizzate in linguistica, letteratura, filosofia, matematica, architettura, musica e astronomia. «Torcularia Book Festival. Festival della conoscenza» inserito tra gli eventi di Parma Capitale della Cultura 2020 + 2021, si terrà per la prima volta a Torrechiara all’interno del Castello, messo gentilmente a disposizione dal Polo Museale Regionale. – spiega Giordano Bricoli, sindaco di Langhirano -. Vedrà la partecipazione di illustrissimi ospiti del mondo culturale italiano che, attraverso i loro approfondimenti e le loro riflessioni, ci accompagneranno nel mondo dei libri e non solo. Torrechiara tornerà  a essere un centro di divulgazione del sapere come lo fu nel 400».
Parole di grande apprezzamento e collaborazione da parte dell’architetto Giorgio Cozzolino, direttore regionale Musei Emilia Romagna: «La Direzione Regionale Musei Emilia Romagna ha da subito sostenuto con grande interesse il TorculariaBookFestival, Festival della conoscenza, organizzato dal Comune di Langhirano per l’importanza artistica dell’iniziativa che vede come protagonisti delle lectiones magistrales, personalità di fama nazionale nella suggestiva cornice del Castello di Torrechiara che già nel ‘400 fu sede di una corte raffinata e centro di produzione e divulgazione del sapere grazie all’ospitalità data a poeti, narratori, musici e pittori».
Un progetto nei confronti del quale l’assessore alla Cultura di Parma Michele Guerra ha voluto porre l’attenzione: «Il TorculariaBookFestival è l'evento giusto per poter valorizzare il patrimonio storico e architettonico, e allo stesso tempo tenere il passo con il dibattito del tempo che scorre per i libri. Sarà un'occasione estiva che ci riporterà anche agli incontri in presenza, che ricondurrà al centro il concetto di incontro, ovvero il fulcro della nostra vita culturale». 

A lavorare in stretta sinergia con Comune e Centro Culturale di Langhirano con il ruolo di Direzione Artistica del Festival, Mariangela Guandalini e sua figlia Eleonora Guandalini, collaboratrici della casa editrice Guanda per l'organizzazione di eventi e la promozione di autori. 
«Sembrava ormai quasi impossibile riuscire a radunare a Torcularia, per una intera settimana, alcuni dei più prestigiosi e più rappresentativi nomi della cultura italiana. È di questo che avevamo tutti bisogno. – sottolinea Eleonora Guandalini - Immergerci nelle parole di chi sa comunicare, per lenire la paura, dissipare le ombre e trovare una nuova spinta ad andare avanti. 
Gli amici hanno risposto, superando ogni possibile intoppo e sono pronti a regalarci dal vivo quelle emozioni che, per lungo tempo, avevamo accantonato. Beccaria, Dorfles, Odifreddi, Galimberti, Mancuso, Barbero e tanti altri nomi eccellenti si alterneranno nel magico palcoscenico naturale che è il Castello di Torrechiara, per significare coi loro interventi, quanto importante sia poter rinascere».

Punto centrale del progetto è il libro, intorno al quale si muoveranno tutte le attività. Il TorculariaBookFestival. Festival della conoscenza si svilupperà in un ricco calendario di incontri con scrittori, giornalisti e accademici a cui si affiancheranno delle lectiones magistrales: la voce del presente che si unisce all’insegnamento del passato. Tutti gli eventi saranno aperti al pubblico, con partecipazione gratuita previa prenotazione e fino a esaurimento dei posti. 

Un’esperienza nel mondo dell’editoria che si completerà con l’iniziativa “Libri in cerca di lettori”: volumi di ogni genere, opportunamente “abbandonati” nelle vie di Torrechiara, da sfogliare, consultare, leggere, oppure fare propri.

 Il Festival sarà introdotto da un evento di apertura, lo spettacolo “Corpo Liturgico Requiem” in programma venerdì 4 giugno alle 19, alla Badia Benedettina di Santa Maria della Neve – Chiostro; due eventi di chiusura, sabato 12 giugno nel Cortile d’Onore – Castello di Torrechiara: alle ore 11 presentazione del volume "Il Castello di Torrechiara. Le origini, gli anni del cantiere rossiano, le trasformazioni successive" dell'architetto Luciano Serchia, mentre alle ore 15 presentazione del volume “La Cantilena di Gerardo Rustici” a cura dell’autore Gabriele Rozzi.
Tutti gli eventi saranno aperti al pubblico, con partecipazione gratuita previa prenotazione e fino a esaurimento dei posti.  
In caso di maltempo gli eventi in presenza saranno annullati e resi disponibili esclusivamente online sulla pagina FB @TorculariaBookFestival.

IL PROGRAMMA
 

LECTIONES MAGISTRALES
Sabato 5 giugno ore 21: Gian Luigi Beccaria Lectio magistralis “Le parole perdute”
Domenica 6 giugno  ore 21: Piero Dorfles Lectio magistralis “Il ritorno del dinosauro e la difesa della cultura”
Lunedì 7 giugno ore 21: Piergiorgio Odifreddi Lectio magistralis “I mille volti della matematica
Martedì 8 giugno  ore 21: Umberto Galimberti Lectio magistralis “In dialogo con Platone sulle cose dell’amore”
Mercoledì 9 giugno  ore 21: Antonio Forcellino Lectio magistralis “L’architettura in Raffaello”
Giovedì 10 giugno  ore 21: Federico Maria Sardelli Lectio magistralis sulla Musica
Venerdì 11 giugno  ore 21: Daniela Calzetti  - Lectio magistralis “E quindi uscimmo a riveder le stelle”

INCONTRI CON GLI AUTORI
Sabato 5 giugno  ore 11:
Paola Mastrocola - Presentazione del libro “Diario di una talpa”
Sabato 5 giugno  ore 18: Luca Ricolfi - Presentazione del libro “La notte delle ninfee”
Domenica 6 giugno ore 11: Corrado Bizzarri e Valerio Cervetti - Presentazione del libro “Bisognava provarci”
Lunedì 7 giugno ore 18: Alessandro Barbero - Presentazione del libro “Dante”
Martedì 8 giugno ore 18: Marta Morazzoni - Presentazione del libro “Il dono di Arianna”
Mercoledì 9 giugno ore 18: Vito Mancuso - Presentazione del libro “Il coraggio e la paura”
Giovedì 10 giugno ore 18 Michela Murgia - Presentazione del libro “Stai zitta”

EVENTO COLLATERALE
Domenica 6 giugno ore 18
Reading sull’opera di Alda Merini “La pazza della porta accanto” - il disagio, la solitudine e la speranza” con Laura Cleri e musiche di Andrea Salvadori 

PRE FESTIVAL E POST FESTIVAL
 Venerdì 4 giugno ore 19:
Anteprima: Spettacolo “Progetto Sacro” - Badia Benedettina di Santa Maria della Neve
Sabato 12 giugno - Dopofestival ore 11: Presentazione del volume “Il Castello di Torrechiara. Le origini, gli anni del cantiere rossiano, le trasformazioni successive” dell’architetto Luciano Serchia. Ore 15: Presentazione del volume La Cantilena di Gerardo Rustici a cura di. Gabriele Rozzi - Cortile d’Onore - Castello di Torrechiara