Sei in Montechiarugolo

Monticelli, il paese che cambia: abbattuto l'ex «Bar Sport»

 Il sindaco Daniele Friggeri: «Un pezzo di storia che se ne va: lascerà il posto a una nuova piazza Fornia che, insieme ad altri progetti, rilancerà la frazione termale»  

di Nicoletta Fogolla -

07 agosto 2019, 15:46

Monticelli, il paese che cambia: abbattuto l'ex «Bar Sport»

Monticelli «dice» addio all’ex Bar Sport. Proprio in questi giorni, infatti, si è tenuta la demolizione dello stabile, alla luce dell’avvio dei lavori di riqualificazione della centrale piazza Fornia. Dopo un passato, in qualche modo, glorioso, negli ultimi anni lo stabile era diventato fatiscente e di frequente, rifugio preferito di topi e quant’altro. Con il suo smantellamento, però, il paese termale «perde» uno pezzo della sua storia. «Un pezzo di storia di Monticelli Terme - conferma al proposito Daniele Friggeri sindaco di Montechiarugolo – se ne va. È arrivato il momento, come dire, di salutare l’ex Bar Sport e, nel contempo, di scusarsi per lo stato indecoroso in cui l’hanno lasciato. E ringraziarlo per i tanti momenti gioiosi che ha fatto vivere ai suoi clienti, sia che fossero frequentatori abituali sia che fossero persone di passaggio». Friggeri aggiunge: «Ora lascerà il posto a una nuova piazza che, insieme agli altri progetti che abbiamo in cantiere, avrà la responsabilità di rilanciare la frazione termale. Chiaramente, l’epoca del «famoso» dancing locale, grazie al quale tanta gente si è divertita, non tornerà più. Forse è meglio così, perché si volta pagina. Sta e starà a noi, a Monticelli e all’intero Comune decidere se cogliere le sfide del domani e affrontarle senza paura o rimanere fermi al glorioso passato, di cui l’ex Bar Sport è il simbolo».
 


Il sindaco coglie l’occasione per parlare anche dell’ordinanza di chiusura temporanea, entrata in vigore in questi giorni, di via Montepelato Nord, dall’incrocio di via Matteotti a quello con via Nenni, per il rifacimento delle dorsali dell’acquedotto e del gas. «Questo intervento – spiega Friggeri - si rende opportuno e necessario, allo scopo di rifare definitivamente la strada, nella certezza che, nei prossimi anni, non ci sia da rimetterci mano. Vorrei scusarmi del disagio e appellarmi personalmente ai cittadini: siccome i marciapiedi e i passaggi pedonali rimarranno aperti, dimostriamo agli esercizi commerciali, ai negozi, ai bar che sappiamo ancora fruire dei loro servizi, andando a piedi anziché in auto». Il primo cittadino di Montechiarugolo conclude dicendo di aver ricevuto, più volte la richiesta di chiudere piazza Fornia al traffico. Ma «il timore degli effetti negativi sul commercio locale ha sempre reso tale ipotesi non plausibile. Ora succederà, seppur per un tempo limitato, per cause di forza maggiore».