Sei in Montechiarugolo

LUTTO

Massimiliano Galliani, una vita breve ma tutta per l'arte


 

di Stefania Provinciali -

22 agosto 2020, 09:48

Massimiliano Galliani, una vita breve ma tutta per l'arte

 Si è spento a Reggio Emilia a soli 37 anni  l’artista Massimiliano Galliani. Nato a Montecchio Emilia, viveva a Montechiarugolo. Nonostante la giovane età, il suo curriculum è testimonianza di un’intera vita dedicata all’arte, per lui una necessità, un sollievo, una via d’uscita anche nella malattia. Studia prima a Parma, all’Istituto d’Arte Paolo Toschi, dove si diploma in Arte applicata per la scenografia e poi all’Accademia di Brera dove si  laurea in Nuove tecnologie per l’arte.
 Alla Nuova Università del Cinema e della Televisione di Roma consegue il diploma in Regia cinematografica. Fino al 2014 si  dedica completamente alla video-arte, realizzando installazioni interattive. Tra i tanti è del 2015 il video «Il racconto di Luigi Ontani», presentato nella mostra «Luigi Ontani incontra Giorgio Morandi» a Grizzana Morandi. 
Successivamente si rivolge alla pittura e al disegno avviando una intensa attività che lo fa conoscere in mostre a livello nazionale per quella sua ricerca in costante evoluzione, frutto di una solida capacità artistica e grande sensibilità. 
Nel 2016 comincia a lavorare sul tema del riflesso, dipinto ad olio su tela, e l’anno successivo avvia un nuovo percorso dedicato al disegno a matita su carta che sfocia nella personale «Creazione», ai Musei Civici di Reggio Emilia. La sua ultima produzione è in mostra nel maggio 2020 alla Galleria Salamon Fine Art di Milano ed è presente con alcune opere nella rassegna «Pittori fantastici nella Valle del Po», in corso a Ferrara. 
Gentile e sorridente, grato alla vita per la famiglia adorata e il talento ricevuto, lascia la moglie Samantha, le figlie Anita e Virginia, la madre Laura, il padre Omar e il fratello Michelangelo.