Sei in Polesine

POLESINE

La benedizione ai tempi del virus? A Polesine il prete la impartisce dall'aereo

Domenica niente messe nelle chiese: qualche parrocchia la trasmetterà on line

28 febbraio 2020, 11:28

La benedizione ai tempi del virus? A Polesine il prete la impartisce dall'aereo

Una benedizione dal cielo – nel vero senso della parola – è quella che ha assicurato il parroco di Polesine Zibello, don Gianni Regolani, ai suoi fedeli per la giornata di domenica, dato che le celebrazioni festive sono sospese a causa del coronavirus. Noto per le sue imprese sportive e per essere un ottimo pilota di ultraleggeri, don Gianni ha deciso di effettuare una benedizione dall’alto. «Non un gesto plateale», ha spiegato lui stesso, ma una benedizione nel vero senso della parola. «Domenica – ha spiegato ai fedeli – saremo una comunità in comunione, non visibile: come durante le persecuzioni. Se vedrete un aereo bianco volteggiare ricordatevi che da lì il vostro parroco benedice con una lacrima».

LA MESSA? SUL WEB O IN TV
Intanto le messe festive diventano a portata di clic o di telecomando. Le disposizioni emanate dalla Chiesa di Parma – in accordo con tutte le altre diocesi della regione – prevedono che le chiese rimangano aperte al culto per la sola preghiera individuale, dispensando eccezionalmente i fedeli dal precetto festivo. Per consentire comunque ai fedeli di partecipare alla messa da casa propria, la diocesi e le singole parrocchie si stanno attrezzando. Domenica alle 10 l’emittente televisiva «Giovanni Paolo Tv» (canale 93 o 665) trasmetterà la messa domenicale celebrata dal vescovo Enrico Solmi in forma privata. La nuova parrocchia della Bassa dedicata a «San Benedetto» ha invece optato per trasmettere on line la messa domenicale dalla chiesa dei santi Faustino e Giovita di Sorbolo. Sarà possibile vedere il video a partire dalle 10 di domenica, sul sito www.diocesi.parma.it/parrocchie/sorbolo e sulla pagina Facebook «GG Gruppo Giovani Anspi - Parrocchia di Sorbolo». Anche altre parrocchie stanno valutando se trasmettere le messe in dirette via web e comunicheranno la decisione ai propri fedeli in questi giorni. L.M.