Sei in Polesine

CORONAVIRUS

Polesine, Claudio e Annamaria, fianco a fianco fino alla fine

L'imprenditore Rossi e la moglie sono morti a pochi giorni di distanza l'uno dall'altra
Lui era alla guida di una ditta di imballaggi. Coppia stimata, ha lasciato un grande vuoto
 

di Paolo Panni -

02 aprile 2020, 09:39

Polesine, Claudio e Annamaria, fianco a fianco fino alla fine

Hanno «camminato» insieme per tanti anni, condividendo gioie e dolori, fatiche e momenti spensierati, quotidianità ed episodi indimenticabili.
 Insieme, Claudio Rossi e Annamaria Mora, hanno condiviso anche la morte, avvenuta a poche giorni di distanza. Prima lui e poi, dopo qualche giorno lei. Un doppio «addio» che ha sollevato unanimi sentimenti di vivo e profondo cordoglio nella comunità di Polesine, dove da sempre vivevano e lavoravano. 
Claudio Rossi, nato il 20 maggio 1948 e Annamaria Mora, nata il 26 luglio 1951, erano molto conosciuti e stimati, anche ben oltre i confini del piccolo centro di Polesine. Lui, da molti anni era alla guida della Rossi Imballaggi srl. Una dinastia, quella dei Rossi di Polesine, da generazioni attiva nella lavorazione delle materie plastiche, e che nel tempo ha dato lavoro (e quindi beneficio) a tante famiglie della zona. 
Claudio e Annamaria sono sempre stati al fianco l’uno dell’altra, non solo nella vita quotidiana familiare ma anche in quella lavorativa. Dal loro amore sono nati i figli Lisa, Laura e Marco, emblemi di un legame forte e speciale. In tanti, nel ricordarli (stringendosi nel dolore ai figli Lisa con Simone, Laura e Marco con Elisa, ai nipoti Emma, Matilde e Caterina e al fratello Gianfranco), in questi giorni, hanno evidenziato, di entrambi, le capacità imprenditoriali ma anche la grande onestà, la simpatia, la passione per la montagna e la buona cucina, ma anche la riservatezza e la cortesia. «Li ricordo prima di tutto per la loro umanità – ha detto commosso il sindaco Massimo Spigaroli – per la determinazione nel loro lavoro e per quel legame di stima che c’è sempre stato fra le nostre famiglie. La nostra comunità – ha rimarcato – perde due grandi imprenditori». Una umanità, quella sottolineata dal sindaco, che si è concretizzata anche nel momento della morte visto che eventuali offerte e donazioni saranno devolute alla Pubblica assistenza di Busseto e Polesine Zibello.
 Da aggiungere che Claudio Rossi e Annamaria Mora non sono stati gli unici coniugi, purtroppo, in questi giorni, ad andarsene insieme. Nella vicina Busseto, alcuni giorni prima, a poche ore di distanza l’uno dall’altro, si sono spenti i coniugi Afro Tedeschi, 78 anni, e Paola Sesenna, 77. Sono purtroppo giorni, nella Bassa, contrassegnati, come nel resto della provincia, da tanti, troppi lutti.