Sei in Salsomaggiore

carabinieri

Sequestrati funghi per 60mila euro: non erano di Borgotaro

A Lesignano sequestrata pancetta che non era Dop e Igp

22 settembre 2020, 17:15

Sequestrati funghi per 60mila euro: non erano di Borgotaro

I carabinieri  di Pellegrino Parmense hanno notificato ad un bar del posto, il decreto prefettizio con cui viene sottoposto alla multa di  200 uero ed alla sanzione accessoria della chiusura per 5 giorni  in quanto nel mese di marzo 2020, in pieno “lockdown” i titolari hanno violato quanto disposto dal DPCM in materia di rispetto degli orari di chiusura.

 Controlli nel settore dei beni alimentari, 61 mila euro di merce sequestrata e circa 13 mila euro di illeciti amministrativi contestati. I risultati degli ultimi giorni del lavoro del reparto carabinieri  per la Tutela Agroalimentare di Parma e dei  carabinieri del Comando Provinciale di Parma. 
A Borgo Val di Taro nei controlli della filiera “ortofrutticola” presso un ‘azienda, attiva nel commercio del fungo porcino, intestata ad un 58 enne sono stati sequestrati circa 1600 vasetti in vetro di funghi porcini recanti la scritta “FUNGHI E FUNGHI DI BORGOTARO” per complessivi 600 kg e 2500 etichette per il confezionamento, poiché evocavano in maniera dubbia il prodotto tutelato “FUNGO DI BORGOTARO I.G.P” per un valore complessivo di sessantamila euro. I prodotti sequestrati sono stati affidati in custodia legale al rappresentate a cui è stata contestato un illecito amministrativo di  6.000 euro.
A Lesignano de’ Bagni nell’ambito della filiera “avicola e della carne suina trasformata” in un’azienda sono stati sequestrati 180 confezioni di pancetta al pepe nero per complessivi 17 kg poiché indebitamente evocanti i prodotti D.O.P. ed I.G.P. di Parma. I generi alimentari sequestrati sono stati affidati in custodia legale al rappresentate a cui è stata contestato un illecito amministrativo di 7.000 euro.