Sei in Salsomaggiore

COME ERAVAMO

Premio Regia Televisiva, quando Salso aveva la sua Notte delle Stelle - Foto

10 novembre 2020, 10:45

Chiudi
PrevNext
1 di 13

Dal 1964 al 1979 la città termale ospitò la manifestazione, ideata da Daniele Piombi, che premiava i popolarissimi divi del piccolo schermo. Storia, aneddoti e molte curiosità 
  
MANRICO LAMUR

Anni ‘50-‘60: iniziano eventi e manifestazioni che negli anni seguenti avrebbero ospitato personaggi famosi dando l’opportunità a salsesi e turisti di poter vedere da vicino i loro vip.
Un posto d'onore nell'amarcord spetta al «Premio Regia Televisiva», ovvero l'Oscar della televisione italiana, ideato e condotto da Daniele Piombi, per laureare i personaggi dello spettacolo e le trasmissioni televisive e radiofoniche di maggiore successo durante la stagione. Il premio vide la luce a Reggio Emilia nel 1961 per essere trasferito a Salsomaggiore nel 1964 (fino al 1979), grazie all’accordo con l’allora presidente dell’Azienda Autonoma di Cura, avvocato Claudio Pollastri. 
Come racconta lo stesso Piombi nel suo libro «Una Tv da Oscar», uscito in occasione del 50° del premio, «il 1964 segnò il trasferimento a Salsomaggiore, località termale ben nota per le sue attrezzature alberghiere, per la frequentazione di un pubblico elegante, ricca di manifestazioni mondane, di famosi locali e di splendidi luoghi per spettacoli di ogni genere, come il Poggio Diana e il Teatro Nuovo, che diventarono per vari anni il set ideale per le serate di molte edizioni del Premio stesso. Nel 1969 ebbi l’aggancio con Tv Sorrisi e canzoni che mi permise di affiancare allo storico Premio Regia un ulteriore riconoscimento, attribuito dal pubblico, quello che sarebbe diventato il celebre e amato Telegatto». 


Al fianco delle targhe d’oro destinate ai registi, nacquero le «Diana d’oro» destinate ai personaggi famosi e alle trasmissioni tv dell’anno e il «Premio Salsomaggiore». Fra i primi a giungere in città autentici divi popolarissimi come Alberto Lupo, Gino Cervi, Alighiero Noschese, Nunzio Filogamo mentre si esibirono nel corso degli anni Gigliola Cinquetti, Sergio Endrigo, Caterina Caselli, Fausto Leali, Gino Paoli, i Dik Dik, i Camaleonti, Mino Reitano, Milva, solo per citarne alcuni. Tra i premiati il gotha della tv di quegli anni: Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, Mike Bongiorno, Corrado, Pippo Baudo, Renzo Arbore e Gianni Boncompagni, Kabir Bedi e Carole André, Raffaella Carrà e Flavio Bucci, ma la vera novità fu che per la prima volta il Premio venne ripreso da una troupe televisiva della Rai di Milano che registrò, agli ordini del regista Alberto Gagliardelli, non solo le fasi della premiazione ma anche le esibizioni di alcuni cantanti ambientandole negli scorci più suggestivi della città termale. Molti gli aneddoti salsesi raccontati nel libro dal giornalista Corrado Lamur, che strinse con Piombi una grande amicizia, e dal presidente dell’Azienda Autonoma, Claudio Pollastri. 


«Un collega della Gazzetta mise le mani, non si sa come, sull’elenco dei premiati – scrive Lamur –. L’accordo coi giornalisti era che tale documento fosse distribuito a tutti i rappresentanti della stampa contemporaneamente l’ultimo pomeriggio prima della serata finale televisiva per consentirne la pubblicazione il mattino dopo; ma il collega mandò in redazione il documento che uscì il giorno dopo. Apriti cielo! L’ira degli altri giornalisti fu incontenibile e  Daniele Piombi fece salti mortali per convincerli che non c’entrava nulla e che si era trattato di un errore».
 «Daniele Piombi? Mai sentito nominare – scrive Pollastri –. Fra le tante che pervenivano, però, la sua proposta era la più interessante perciò lo invitai. Fu così che nel febbraio del ‘64 lo conobbi e ci accordammo: però per il privilegio che gli concedeva Salso, lo "taglieggiai" sul compenso. La prima edizione ebbe un successo superiore al previsto, successo che poi aumentò di anno in anno per tutte le edizioni salsesi». 

   RICORDI   
1969 - Alighiero Noschese personaggio tv dell’anno. 
1972 - Corrado premiato per la radio («La Corrida») da Tv Sorrisi e Canzoni. 
1975  - Mondaini e Vianello personaggi tv dell’anno. 
1973 - Bramieri personaggio tv dell’anno. 
1973 - Milva ospite  
1977 - Foto di gruppo con Maurizio Costanzo, premiato per «Bontà loro». 
1966 - Gino Cervi personaggio tv dell’anno 
1974 - Raffaella Carrà.  
1979 - Pippo Baudo, Elisabetta Viviani, Stefania Rotolo e Giuliana De Sio.
1976  - Kabir Bedi e Carol André per «Sandokan».   
1971 - Alberto Lupo premiato per «Teatro10».  
1970  - Da sinistra il regista Piero Turchetti con Mike Bongiorno, Sabina Ciuffini e Raffaella Carrà. 
1972 - Arbore e Boncompagni per «Alto Gradimento».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA