Sei in Salsomaggiore

SALSO

La malattia ha vinto: se n'è andato Gianni Tomnati

Si era occupato di grandi restauri al Milano, all'ospedale di Fidenza e al For You

di Marco Cortesi -

05 marzo 2021, 09:28

La malattia ha vinto: se n'è andato Gianni Tomnati

Gianni Tomnati se n'è andato a 79 anni. Nella sua attività lavorativa come piastrellista si è fatto apprezzare da tutti quelli che hanno lavorato al suo fianco nei decenni. Sue molte opere di grande restauro in numerose strutture della zona come l’Hotel Milano, l’ospedale di Fidenza e il For You di Capo Sivizzano. Fuori dal lavoro si è ritagliato il suo angolo di tranquillità nell’ambiente di casa, dove si è cimentato con passione nella cura dell’orto e in cucina, dove brillava come ottimo cuoco legato ai sapori della tradizione.


Gianni era anche un grande appassionato di motori ed una persona molto precisa e metodica, sul posto di lavoro come nella vita. «La sua automobile era sempre splendente, ci teneva molto che fosse sempre in ordine», ricordano i famigliari. Purtroppo, la sua vita è stata segnata anche da due gravi lutti come quello del nipote Nicholas Tomnati, scomparso nel 2003, e quello del genero Germano Tosini che è venuto a mancare due anni più tardi. Nonostante il dolore, Gianni è sempre rimasto un punto di riferimento per tutta la famiglia, come sottolineano i figli: «Non ci dimenticheremo mai dei tuoi insegnamenti, sei sempre stato la nostra ancora».

Nella sua vita, non ha fatto mai mancare la sua presenza rassicurante come padre e nonno, non lasciandosi intimorire dalle prove di forza che la vita ha disseminato sul suo cammino. Ha sempre adorato i bambini e ha amato tanto Giulia, Matteo e Caterina. Il fratello Alberto con Ivana ricorda con affetto il suo “Giannone“, come amava chiamarlo: «Questo non è un addio, rimarrai sempre nel nostro cuore ovunque tu sia».
Gianni ha combattuto una lunga battaglia con la malattia che l’ha portato via, l’ha fatto con la grande grinta e la forza d’animo che l’hanno sempre contraddistinto ed è così che i suoi famigliari e la comunità tutta se lo vogliono ricordare.