Sei in Traversetolo

Bertolucci. Un grande cuore spezzato: è il quadro firmato dai ragazzi della 4ªA

La tragedia di Gioele Uccelli. Questa sera alle 21 sarà recitato il rosario nella cappella delle suore. Il funerale sarà celebrato, invece, domattina alle 10 nella chiesa parrocchiale di Traversetolo

di Mara Varoli -

28 giugno 2019, 11:18

Bertolucci. Un grande cuore spezzato:  è il quadro firmato dai ragazzi della 4ªA

Un cuore tra le nuvole, un messaggio in un disegno che i ragazzi della 4ª A del liceo scientifico Bertolucci hanno creato per Gioele. Un quadro che vale più di tante parole e che è un doloroso saluto all'amico che non c'è più. Gioele era infatti molto di più di un compagno di classe e i ragazzi della 4ª A ieri sono rimasti a scuola tutto il giorno, sempre insieme, per pensarlo, per stargli vicino e scrivere e dipingere qualcosa per lui. Con fatica e sofferenza. Ne è uscito fuori questo quadro, immerso in un cielo blu, pieno di nuvole bianche, dove vola un grande cuore rosso: spezzato, ma che però rimane unito, non si rompe. Perché il sentimento vero non svanisce mai.

Il quadro è stato appeso nel corridoio vicino alle aule di terza e quarta. Poi qualcuno ha scritto su un foglio: «Gioele è il mio amico biondo e ha sempre la testa tra le nuvole. Gioele è tutte le cose belle del mondo. Dall'alba al tramonto sarai sempre la mia mente diversa».
 Compagni di classe e amici per sempre: «Te ne sei andato troppo presto lasciando un banco e tanti cuori vuoti - hanno scritto i ragazzi della 4ª A nel necrologio -. Ti ricorderemo sempre con i tuoi riccioli biondi e il sorriso scanzonato. Ascolteremo la musica che tanto amavi, sentendoti ogni volta più vicino. Ti porteremo sempre con noi».
Parole  che escono poco per volta, ma che poi si ritrovano in un ritmo che incalza, che vive, come in quella musica rap che a Gioele piaceva tanto. 
La musica, i libri, i film d'autore, ma anche una grande attenzione all'ambiente. Gioele e i suoi compagni  l'avevano imparato bene nei due anni del progetto Erasmus Beecos e nel tempo hanno dimostrato una sensibilità matura. Lo stesso Gioele era molto interessato ai cambiamenti climatici, ma anche alla pulizia dei mari, con la raccolta fondi per «The Ocean Cleanup», come scrive sulla sua pagina facebook. Il tema dell'ecologia lo appassionava, evidentemente, e si sarebbe impegnato volentieri per difendere il pianeta, questo ragazzo biondo, bello in felpa e jeans: così appare in quel video del Beecos Erasmus insieme ai compagni. Un video per presentare Parma e il liceo Bertolucci alle altre scuole europee: da piazza Garibaldi alla Pilotta, fino in via Toscana. E Gioele è sempre in prima fila. Perché è così che sarà, grazie anche a questo quadro, a cui magari si aggiungerà un testo plasticato, affinché Gioele rimanga accanto ai suoi amici, ai prof e al preside, con quel ritmo rap e un fiume di parole che all'improvviso usciranno libere, per unirsi in una canzone. 
Parole che escono da scuola, buona parte del mondo di un 18enne: un po' una seconda casa per Gioele e la sua 4ªA.