Sei in Varano

THINK BIG

Comincia da Vianino il tour del progetto B.R.A.C.I.

Persone, storie, oggetti per raccontare il territorio: ecco come partecipare 

08 gennaio 2021, 11:00

Comincia da Vianino il tour del progetto B.R.A.C.I.

Parte da Vianino il tour del trio formato da Virginia e Thea Ambrosini con Lucrezia Bolfo che, con il progetto B.R.A.C.I., coordinato dal sociologo parmigiano Marco Valesi, si sono aggiudicate (insieme ad altri 12 gruppi di lavoro) il bando indetto da Fondazione Cariparma e LUdE per la seconda edizione di Think Big, concorso rivolto agli under 35. Il progetto, finanziato dalla Fondazione con 37mila euro, rimanda a una raccolta di poesie di Renzo Pezzani (Bornisi-Braci sotto la cenere) e prevede la creazione di una narrazione tra persone, oggetti e storie della Provincia di Parma.


In questa prima fase, le ragazze chiederanno agli abitanti di otto realtà del nostro territorio (4 della Bassa e 4 dell’Appennino) di portare nei luoghi stabiliti (scuole per i più giovani e centri civici per i più grandi), un oggetto apparentemente qualsiasi ma che, come una brace sotto la cenere, nasconde un passato, rimanda a una storia, propone un racconto, insomma «´na bornisa». 
L’auspicio è che si generi un’interazione collettiva al cui interno saranno le persone stesse a dar vita a una piccola autobiografia della loro realtà, ricostruendo così un pezzo dell’identità privata e pubblica di un territorio e della sua gente. Questi oggetti, attraverso il racconto dei loro proprietari e le rielaborazioni di B.R.A.C.I., si rianimeranno all’interno di uno spazio espositivo sia reale (mostra a Parma prevista per settembre) che virtuale (web).


Spiegano le autrici: «Dando continuità al Museo degli Oggetti Ordinari e riagganciandoci al concetto di Parma2020 “La Cultura batte il Tempo”, ragioneremo sulle persone, sulle cose e sul tempo che dedichiamo a questa relazione, aspirando a conseguire il coinvolgimento delle comunità e la promozione del territorio attraverso la divulgazione di riti, storie, usi e costumi della gente del posto». La Fondazione Cariparma ha infatti premiato il progetto riconoscendone proprio il potenziale impatto sulla comunità, in virtù del coinvolgimento trasversale di tutti i segmenti sociali della stessa. Il percorso di incontro con le comunità comincerà dunque il 23-24 gennaio Vianino, per proseguire poi il 30-31 gennaio a Roccabianca, il 6-7 febbraio a San Secondo, il 22-23 maggio a Berceto, il 29-30 maggio a Colorno e il 5-6 giugno a Compiano.