Sei in Il Parma

Il Parma incomincia benissimo anche il girone di ritorno: decidono i gemelli del gol crociati: 2-1 a Udine La classifica

19 gennaio 2019, 16:39

Chiudi
PrevNext
1 di 16

Decidono i gemelli del gol, prima Inglese all'11' (su rigore deciso dal var) e poi Gervinho in contropiede al 67'. Pari temporaneo di Okaka. Quinta vittoria esterna per i crociati che raggiungono 28 punti. 

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 53
Napoli 44
Inter 39
Roma 33
Lazio 32
Milan 31
Sampdoria 29
Parma 28
Atalanta 28
Torino 27
Fiorentina 26
Sassuolo 25
Cagliari 20
Genoa 20
Udinese 18
Spal 17
Empoli 16
Bologna 13
Frosinone 10
Chievo 8

La partita in pillole

93' Udinese, De Paul: palla alta

92' Esce Stulac, entra Scozzarella

90' Udinese che spinge. Angolo che Sepe blocca

86' Dentro Gazzola, fuori Gervinho

80' Udinese ancora avanti

78' Palo dell'Udinese. Machis tira in porta ma il tiro viene deviato da Sepe. La palla sbatte sul palo ed esce

73' Udinese in avanti

72' E' il momento di Kucka. Fuori Deiola

67' Gervinho, lanciato, s'invola. Semina tutti, perfino un tentativo di placcaggio. Non sbaglia: gol. Parma 2 Udinese 1

66' Ancora Sepe devia sopra la traversa

76' Occasione per l'Udinese, angolo

65' Prima Sepe in tuffo, poi il palo neutralizzano due occasioni dell'Udinese

62' Altra grande giocata di Gervinho che tocco dentro. Musso anticipa Biabiany che fa un fallaccio. Behrani lo riprende: scintille tra i due

59' Bellissimo inserimento centrale di Gervinho che tocca facile per Biabiany che spara alto

56' Kuckca è pronto ad entrare

55' fallaccio a centrocampo. Ammonito Barillà

51' Gol sbagliato... Okaka, dopo un batti e ribatti in area, colpisce di testa: l'Udinese pareggia

48' Inglese, che occasione. Controlla in area e spara, ma Musso blocca

47' La prima azione pericolosa del secondo tempo è di De Paul: ma Sepe controlla 

Primo tempo

47' La palla colpisce il braccio di Iacoponi in area. Ma il braccio è incollato sul petto. Angolo con brivido. Ma il primo tempo finisce con il Parma in vantaggio 1-0

45' Okaka si butta in area, ma la colpisce male: alta

42' Incursione di Gervinho: "murato"

35' Il Parma si spinge in avanti

33' Gli spazi si allargano, Gervinho s'invola. Fallo tattico per fermarlo, Opoku ammonito

30' L'Udinese spinge: tre folate in un paio di minuti

29' Udinese pericolosissima, Larsen aggancia un cross in area: palla sull'esterno della rete

27' Il parma controlla il vantaggio

18' Stulac, punizione fuori area. Musso la toglie dall'angolo.

11' Gol di Inglese. Rigore (dopo il var) tirato a destra. 

9' Gervinho cade in  area. Il var sta valutando. Subito dopo, cross di Iacoponi palla che sfila, lo stesso Gervinho non aggancia

5' Udinese avanti in due occasioni

Ecco le formazioni ufficiali di Udinese e Parma

UDINESE (3-4-1-2): Musso; Opoku, Nuytinck, Ekong; Larsen, Fofana, Behrami, D'Alessandro; De Paul; Lasagna, Okaka.
A disposizione: Nicolas, Perisan, Ter Avest, Zeegelaar, Balic, Coulibaly, Iniguez, Pontisso, Machis, Micin.
Allenatore: Nicola.

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bastoni, Bruno Alves, Gagliolo; Deiola, Stulac, Barillà; Gervinho, Inglese, Biabiany.
A disposizione: Frattali, Dimarco, Ceravolo, Sierralta, Gobbi, Di Gaudio, Scozzarella, Gazzola, Siligardi, Dezi, Kucka, Sprocati.
Allenatore: D'Aversa.

PAOLO GROSSI

Per fortuna si torna a giocare, e si annacqua un po' la pantomima del calciomercato invernale, sequela stucchevole di ipotesi, voci e fantasie che ha più a che vedere con il disagio psichico che con il pallone vero e proprio. Doveva finire ieri sera, questa sessione, poi è stata prolungata, e infatti al di là delle chiacchiere gli affari concretizzati sono stati pochissimi perché tutti vogliono prendere per il collo tutti nelle ultime ore e spuntare un prezzo migliore. D'altra parte se hai un budget ben definito non ti resta che aspettare i saldi dei saldi.
Fatto sta che il Parma oggi alla ripresa del campionato a Udine avrà Kucka in panchina er nient'altro rispetto a un mese fa. Per carità, non è che le altre abbiano strafatto e comunque Okaka e Zeegelaar, i colpi degli avversari di oggi, non fanno tremare i polsi.
Il Parma potrebbe, o dovrebbe, far uscire dai sette agli otto elementi (oltre a Da Cruz, Ciciretti, Ceravolo, Frattali Dezi, Baraye (Dalla D alla A con il Parma - Leggi), Munari, Deiola, Di Gaudio) accontentandosi di altri tre o quattro innesti.
Anche l'anno scorso alla ripresa, a Cremona, il Parma fece a meno di nuovi acquisti, perdendo al fotofinish dopo una gara mal giocata.
Quest'anno speriamo vada diversamente, l'Udinese è parecchio rabberciata e mancherà di pedine importanti ma questo è un refrain inquietante: quando gli avversari sono alle corde il Parma spesso si è trasformato nel buon Samaritano. All'andata, al Tardini, un bel Parma aveva preso meritatamente il largo prima di farsi sgonfiare dalla Var con un rigore contro che nessuno aveva visto, arrivato due minuti dopo il misfatto. Si erano però intraviste le ottime qualità dei vari De Paul, Fofana e anche Barak, che oggi non ci sarà, mentre potremmo vedere Okaka.
Dai crociati oggi ci aspettiamo la condotta che ha ispirato le belle vittorie esterne sin qui conseguite: quindi squadra corta e compatta nella sua trequarti, pronta ad appoggiarsi a Inglese e colpire di ripartenza. Stulac dovrebbe tornare titolare dopo il primo tempo di Firenze quando si era infortunato, Kucka andrà in panchina e Deiola. che pure entro fine mese tornerà a Cagliari, giocherà dall'inizio. A casa è rimasto Ciciretti che andrà via: per lui a Parma non c'è stata gloria.