Sei in Il Parma

Baraye (saluta Parma?): "Se dai qualcosa, qui sei ricambiato con affetto"

21 gennaio 2019, 22:39

Chiudi
PrevNext
1 di 1

Convocato per Udine, Baraye l'uomo che dalla D è salito in A con il Parma (Leggi) è stato ospite di Bar Sport, la trasmissione di 12 Tv Parma condotta da Sandro Piovani. Viste le voci di mercato, una sorta di saluto ai tifosi e alla città. "Voglio giocare, non posso negarlo - ha detto proprio sulle voci di mercato -. solo giocando hai delle soddisfazioni e delle gratificazioni. Dove non lo so e non posso dirlo". Sei mesi fuori dalla rosa: "Sono volati, non pensavo di farcela, ma con i compagni siamo una famiglia, sono volati". Nulla paragonabile ai due anni senza giocare appena arrivato in Italia: "Quello è stato più difficile". Sulla convocazione di Udine, anche se la partita Yves l'ha vista dalla tribuna: "Mi ha fatto piacere, tanta gioia e soddisfazione. Dopo  sei mesi fuori, poi, ha avuto più significato". Baraye-Parma-tifosi, un legame forte (se non fosse stato convocato sarebbe andato a Udine in pullman proprio con i tifosi): "A Parma, se dai qualcosa, vieni ricambiato in modo affettuoso. Comunque me lo chiedo anch'io: saranno stati i miei gol, le mie follie (vedi esultanza con il passamontagna contro la Ribelle - Guarda): ma con i tifosi ho un bel legame, alcuni li frequento e con loro vado a cena".