Sei in Il Parma

OGGI ALLE 19

Bologna-Parma, D'Aversa: «Un'opportunità da sfruttare»

Alle 19 si gioca a Bologna. Squalificati Kucka e Barillà, Inglese in panchina

di Sandro Piovani -

13 maggio 2019, 11:44

Bologna-Parma, D'Aversa: «Un'opportunità da sfruttare»

Tre punti per la salvezza: Roberto D'Aversa ha in testa l'obbiettivo. E non ne vuole sapere di assenze, di squalificati, di infortunati. Testa al Bologna e alla fine della stagione. Ma la conta, prima di partire per Bologna, bisogna pur farla. Anche perché tra i convocati si rivedono Inglese e, un po' a sorpresa, Gagliolo e Grassi. «Gagliolo oggi (ieri ndr) ha fatto l’intero allenamento con i compagni. Grassi è convocato, non è ancora utilizzabile ma ci teneva a stare vicino alla squadra, Inglese oggi non si è allenato con i compagni perché ha ancora dei problemi, valuteremo domani se utilizzarlo o meno ma non ha ancora i 90 minuti, quindi eventualmente part-time, a partita in corso». 
Ancora una volta si gioca sapendo il risultato degli altri.
«Il risultato dell’Empoli non cambia la nostra missione, cioè cercare di ottenere la matematica salvezza ragionando sull’opportunità che abbiamo in una partita sentita come questa. Nessuno ci ha regalato nulla e eventualmente ci sarà maggiore soddisfazione». 
Ti aspettavi questa bagarre finale per la salvezza?
«Nel girone di ritorno i punti delle squadre che si devono salvare e che sono in fondo alla classifica sono statisticamente maggiori rispetto a quelli dell’andata. Anche il Bologna nel girone d’andata era più in difficoltà e ha cambiato fisionomia e atteggiamento. Questo ci deve far riflettere sul loro valore». 
In più c'è un centrocampo da inventare.
«Siamo abituati a queste difficoltà, non ci siamo mai creati alibi. Ho molta fiducia nel gruppo che ho a disposizione, mancheranno due giocatori importanti a centrocampo ma ci sarà la possibilità per altri di dimostrare che a volte magari ho sbagliato nelle scelte, ma soprattutto per dare il contributo alla squadra: non importa il singolo ma il gruppo». 
Che Bologna ti aspetti?
«Il Bologna è una squadra molto aggressiva sia in casa che fuori, ti viene a prendere alta. Sappiamo pregi ed eventuali lacune di questa squadra e dobbiamo essere bravi su ogni singola palla a cercare di portare la gara dalla nostra parte. Dal punto di vista della mentalità sappiamo che il nostro obiettivo non è ancora stato raggiunto, dove si è lavorato in settimana è stato sull’intensità per il tipo di partita che si prospetta». 
Come sta Ceravolo?
«Sta bene, la settimana scorsa quando è uscito c’è stato qualche mugugno, forse non tutti sapevano che ha giocato con un solo allenamento alle spalle, ha dimostrato attaccamento alla maglia, si è messo al servizio della squadra. Sotto il punto di vista dell’impegno non gli posso rimproverare nulla, ha tutta la mia fiducia e quella dei suoi compagni». 
Il Parma arriva a questa sfida dopo cinque pareggi consecutivi.
«Possono diventare importanti se si dà continuità. Se ottenessimo i tre punti domani  daremmo un grande significato a questa striscia e ottenere dei risultati utili consecutivi in Serie A non è semplice, considerando anche che abbiamo affrontato squadre come Milan e Torino». 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA