Sei in Il Parma

SERIE A

Il Parma sbanca Udine: 3-1 con un grande Gervinho

01 settembre 2019, 18:18

Chiudi
PrevNext
1 di 8

Un Parma cinico, capace di mettere a fruto tutte e tre le occasioni create, ritrova la vittoria fuori casa che mancava proprio dal successo a Udine dello scorso anno. Passata in svantaggio, la squadra di D'Aversa ha saputo reagire trascinata da un grande Gervinho che prima ha pareggiato e poi ha propiziato le altre reti di Gagliolo e Inglese in una ripresa dove i gialloblù sono apparsi trasformati. Sfortunata l'Udinese che ha creato una decina di palle-gol.

Secondo tempo - Il Parma parte deciso nella ripresa, riversandosi nella metà campo dell'Udinese. Nessun cambio operato da D'Aversa. Bella conclusione di De Paul, ma centrale, Sepe c'è e si ripete un minuto dopo su Nestorosvki. Al 54' cambio nell'Udinese: esce Mandragora, entra Fofana. Al 58' arriva il vantaggio del Parma, il solito Gervinho semina il panico nella difesa dell'Udinese, serve Kulusevski che mette in mezzo per l'accorrente Gagliolo che insacca nell'angolo sinistro, Crociati avanti 2-1. 

Al 63' il primo cambio nel Parma: esce Grassi (ammonito) entra Kucka. Al 69' altro cambio: Pezzella per Laurini nella difesa gialloblù che cambia assetto (Pezzella a sinistra e Iacoponi a destra con Alves e Gagliolo centrali): mettendo a nudo qualche scollatura. Entra Pussetto nell'Udinese. Aumenta la pressione dell'Udinese ma al 74' uno straordinario Gervinho mena le danze in contropiede, entra in area e serve Inglese: 3-1. In pratica il Parma ha sfruttato tutte e tre le occasioni da gol create. All'81' Cornelius rileva Inglese mentre Barillà si becca un'ammonizione. All'84' Pussetto di testa impegna Sepe, ma anche stavolta il portiere del Parma è pronto. Cartellino giallo anche per Hernani che deve fermare De Paul. Punizione dal limite per i friulani, ma De Paul calcia sulla barriera. All'88' altra occasione per l'Udinese, ma Alves salva il risultato. Poco fortunata l'Udinese, anche il colpo di testa di teodorczyk trova Sepe a bloccare

5' di recupero, si fa vedere Cornelius con una gran botta da fuori che esce di pochissimo e un minuto dopo l'Udinese sfiora il gol ancora con De Paul che calcia a pochi centimetri dal palo

Primo tempo - Ammonito Grassi al 5' per fallo su De Paul. Ma nel momento migliore dei Crociati, che comandano a centrocampo, arriva un contropiede micidiale dell'Udinese: al 16' Lasagna  dopo una lunga cavalcata infila Sepe con un gran sinistro festeggiando così la convocazione in nazionale. Per i gialloblù, fino a quel momento più propositivi,  è una doccia fredda. Ma non finisce qui: doppio miracolo di Sepe al 20': suoi due interventi decisivi di nuovo su Lasagna e poi su De Paul.

Gli uomini di D'Aversa continuano a condurre le danze ma il possesso palla è sterile e l'Udinese è abilissima nel gestire in contropiede. Al 25' ci prova Gervinho da fuori area, ma tira alto. Aumenta la pressione dei Crociati che però si espongono ai friulani, al 29' è Nestorovski di testa a sfiorare il raddoppio. L'Udinese crescendo e quando sembra poter controllare la partita il Parma - nonostante un Hernani poco incisivo e Inglese evanescente - trova il pareggio Al 43' il solito Gervinho si accende: servito in velocità da Kulusevski entra in area e segna con la complicità del portiere dell'Udinese Musso. 1-1, primo gol del Parma in campionato