Sei in Il Parma

serie A

Conte si lamenta: "Rosa ai minimi termini, devono giocare sempre gli stessi"

26 ottobre 2019, 21:03

Conte si lamenta:

«Posso dire poco ai ragazzi, è la terza partita e stanno giocando bene o male gli stessi. Diventa difficile fare Champions e campionato con una rosa ridotta ai minimi termini»: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte al termine del pari contro il Parma e la chance fallita di riprendersi la vetta della classifica. «A Brescia dovrò giocare con gli stessi - aggiunge - e sarà la quarta partita. Dobbiamo fare delle valutazioni insieme alla società e capire dove fare meglio. Sono un po' preoccupato. Siamo solo alla terza partita e ne avremo altre quattro».  "Occasione mancata per il sorpasso alla Juve? Non dobbiamo guardare gli altri; dobbiamo dare il massimo. Penso che il primo tempo non sia stato giocato benissimo. Il Parma l’aveva preparata bene ma abbiamo concesso due gol su nostre disattenzioni. Il secondo tempo è stato buono, sotto tutti i punti di vista: credo che meritavamo di vincere la partita", ha spiegato poi, ai microfoni di Sky Sport, il tecnico nerazzurro, prima di fare il punto sugli infortunati. "De Vrij aveva un problema agli adduttori; Asamoah al ginocchio: diventa difficile affrontare due competizioni difficili, come campionato e Champions, con una rosa ridotta ai minimi termini. Dobbiamo fare delle valutazioni con la società e capire dove si può far meglio. Capisco però che ciò fa parte di un progetto di crescita: stiamo puntando anche su giovani come Bastoni ed Esposito e bisogna avere pazienza. Sono comunque preoccupato", ha concluso Conte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA