Sei in Il Parma

coppa italia

Coppa Italia, Parma - Frosinone 2-1

05 dicembre 2019, 17:00

Coppa Italia, Parma - Frosinone 2-1

Finisce dopo 4 minuti di recupero il match. Questa volta il finale sorride al Parma, Hernani su rigore nel recupero non fallisce e porta i crociati agli ottavi. A Gennaio andrà all'Olimpico contro la Roma. In precedenza, gol di Siligardi nel primo tempo al 20' in un monologo crociato. Nel secondo tempo il Frosinone entra in campo con un altro piglio e trova il pareggio al 25'. Sfiora poi il raddoppio in un paio di occasioni prima del finale mozzafiato con il rigore e il gol.

La cronaca

Il Parma fatica ma ha la meglio in extremis sul Frosinone nel match del quarto turno di Coppa Italia. Al Tardini finisce 2-1 per effetto dei gol di Siligardi nel primo tempo, di Trotta che aveva momentaneamente pareggiato i conti e del rigore di Hernani che ha riportato in vantaggio i crociati in pieno recupero. I padroni di casa accedono così agli ottavi di finale, dove affronteranno la Roma, ciociari di Nesta invece eliminati ma al termine di una prestazione positiva, soprattutto nella ripresa. Massiccio turn over varato da Roberto D’Aversa, che non ha nemmeno convocato Sepe, Bruno Alves e Gervinho. In attacco con Adorante e Sprocati c'è il separato in casa Siligardi - fuori dalla lista per il campionato - che al 20' sblocca il match con un gol dei suoi: l’esterno trentunenne riceve palla sulla fascia destra, converge verso il centro e dal limite dell’area fa partire un mancino a giro che non lascia scampo a Iacobucci. Il numero 26 concretizza quanto di buono fatto vedere dalla squadra ducale nell’avvio di primo tempo, con gli emiliani padroni del campo e costantemente al comando delle operazioni. I ciociari cominciano a uscire dal guscio soltanto dopo la mezzora sul cronometro ma non riescono a concludere da posizione pericolosa, affidandosi a cross che vengono letti dalla difesa di casa. Gli uomini di Nesta, in ogni caso, continuano a premere sull'acceleratore e Barillà si vede ribattere da un difensore un tiro di prima intenzione nel cuore dell’area. Al 20' della ripresa Hernani su punizione dal limite chiama Iacobucci a un grande intervento, ma sei minuti dopo arriva il pareggio - un pò a sorpresa - del Frosinone: Eguelfi pesca con un cross dalla trequarti Marcello Trotta, abile a girarsi per poi battere Colombi da pochi passi. La reazione dei padroni di casa è immediata e passa per i piedi di Sprocati, che con un diagonale imprendibile colpisce in pieno il palo, mentre a meno di dieci dal termine Citro davanti al portiere calcia a lato sprecando il possibile 1-2. In pieno recupero Kucka viene trattenuto per la maglia in mischia e per Dionisi non ci sono dubbi. L’arbitro abruzzese assegna il calcio di rigore e Hernani non sbaglia, scongiurando i supplementari e regalando la qualificazione al Parma. 

La partita in pillole

90' Paganini travolge Kucka: rigore di Hernani, gol

88' Esce Siligardi, dentro Darmian

85' Un altro Frosinone nel secondo tempo: due occasioni in pochi secondi

83' Citro, solo davanti a Colombi, chiude lo specchio

82' Kulusevski, destro dalla distanza: fuori di poco

78' Destro di Tribuzzi: blocca in due tempi Colombi

75' Ribaltamento, Sprocati, palo

75' Frosinone vicinissimo al raddoppio con Paganini

71' Dentro Kulusevski, esce Adorante

70' Trotta gira al volo e spara: pareggio

69' Adorante non vede Siligardi libero e solo in area del Frosinone: non lo serve. Ribaltamento di fronte, Trotta, azione in percussione, pericolosissimo. Ma il Parma libera

66' Gran destro dalla distanza di Hernani. Pericolosissimo: Iacobucci devia

63' Esce Barillà tra gli applausi, dentro Kucka

60' Sprocati, conclusione dalla distanza di Sprocati. Iacobucci si distende e devia

59' Punizione dalla trequarti, dafilata, del Frosinone: il Parma controlla

63' Trubuzzi lanciato, scarica. Ci arriva Gagliolo con il piede che devia. Angolo

55' Adorante, destro a girare: di poco alto

Finisce il primo tempo: buon Parma che comanda con un solo gol di vantaggio nonostante la mole di gioco e occasioni. Frosinone rinunciatario.

43' Punizione di Brugman: traiettoria insidiosa, Icobucci in angolo

Non ci sarà recupero

41' Fiammate in avanti del Frosinone. Ma è rimessa per il Parma

40' Il Frosinone si fa vedere in avanti, Tribuzzi spara alto da posizione favorevole

36' Adorante, la palla sfila davanti alla porta di Iacobucci

32: Altra punizione, stavolta batte Siligardi. Palla respinta

31' Il Parma ha ripreso da minuti il pallino del gioco. Ora Hernani batte una punizone: palla ribattuta dalla barriera

25' Frosinone in avanti

20' Gran gol di Siligardi che si accentra e scarica il sinistro sul palo lontano

14' Il Parma insiste in avanti (una punizione e due incursioni)

10' Pezzella scarica dalla distanza per la prima emozione del match. Iacobucci para

Primi 5' della partita con nessuna emozione: le due squadre si studiano

Le formazioni 

Parma e Frosinone,  quarto turno di Coppa Italia: esordio di Adorante  tra i professionisti e con la maglia del Parma. Con lui Siligardi e Sprocati. In porta Colombi,  altro esordiente. 

PARMA (4-3-3). Colombi; Laurini, Dermaku, Gagliolo, Pezzella; Hernani, Brugman, Barillà; Siligardi, Adorante, Sprocati. 
A disposizione: Alastra, Corvi, Iacoponi, Darmian, Kucka, Kasa, Balogh, Kulusevski, Artistico.
Allenatore: D'Aversa. 

FROSINONE (3-5-2): Iacobucci; Capuano, Salvi, Szyminski; Paganini, Tribuzzi, Haas, Vitale, Eguelfi; Matarese, Trotta. 
A disposizione: Bardi, Bastianello, Ariaudo, Beghetto, Brighenti, Zampano, Maiello, Rohden, Ciano, Citro, Dionisi, Novakovic. 
Allenatore: Nesta. 

La presentazione della partita (di Sandro Piovani)

Ore 18, c'è Parma-Frosinone, quarto turno di qualificazione di Coppa Italia: si gioca in gara secca, chi passa entra nel tabellone principale, agli ottavi. E in gennaio andrà all'Olimpico per affrontare la Roma. Che già così non è roba da poco. Ma nella sfida tra crociati e ciociari di stasera c'è di più. 
Innanzitutto si ritrovano di fronte due club che, in qualche modo hanno avuto «incroci pericolosi» nelle ultime due stagioni: dal finale rocambolesco del campionato di serie B (con il Frosinone che  pareggiò in casa lasciando via libera al Parma) sino alla Var della passata stagione che, all'ultimo secondo e dopo un lungo consulto, diede un rigore ai ciociari con relativa sconfitta dei crociati. 
Ora ci sono in palio gli ottavi di Coppa Italia, con un turnover importante da entrambe le parti. Obbligato, fa capire D'Aversa nella sua intervista pregara (qui a fianco), come obbligata sarebbe stata la scelta di lasciare fuori dalla lista tal Luca Siligardi che, evidentemente, per la Coppa Italia ha ottenuto il nullaosta dalla società per scendere in campo. Bisogna ricordare che Siligardi non è stato inserito nella lista «campionato», lista però di cui non tiene conto la Coppa Italia, che viaggia con un regolamento tutto suo. Basti pensare che, semifinali a parte, si gioca in gara secca con supplementari e rigori e che, in caso appunto di extratime, si può effettuare il quarto cambio. Regole differenti dunque che D'Aversa cerca di sfruttare nel migliore dei modi. Per Siligardi non sarà l'esordio ufficiale in stagione: se infatti non aveva giocato (rimanendo in panchina) nella prima gara di Coppa Italia (il 17 agosto scorso) nella gara con il Venezia (3-1), l'attaccante crociato era sceso in campo nella prima di serie A contro la Juventus (dal 12' della ripresa) quando ancora le liste campionato erano aperte in attesa di chiusura del mercato. Quel mercato che probabilmente ha segnato la stagione dell'attaccante. In ogni caso stasera giocherà.
E con lui dovrebbe giocare anche Colombi, con Sepe che non è nemmeno stato convocato. Per Colombi invece sarebbe il debutto in gare ufficiali in stagione. E c'è la possibilità che a centrocampo si veda il giovane Kasa, anche lui in ritiro a Prato allo Stelvio (come il giovane portiere Corvi) prima che iniziasse la stagione della Primavera.
E probabilmente i tifosi del Parma potranno vedere all'opera, «protetto» appunto da Siligardi e Sprocati, il giovane Adorante, attaccante tornato a Parma dall'Inter e quest'anno finito in panchina un paio di volte, viste le contemporanee assenze di Cornelius, Inglese e Karamoh. 
Non dovrebbe cambiare invece il sistema di gioco, con i crociati in campo con quel 4-3-3 che studiano e applicano sin dal ritiro estivo. Per affrontare un Frosinone che, con Nesta in panchina, sembra aver trovato la quadra giusta con il 3-5-2. I ciociari cercheranno di mettere in difficoltà il Parma allargando molto il gioco, per far abbassare così i due esterni d'attacco crociati. Teorie. 
Per la pratica non resta che aspettare questa sera, dalle 18, quando Parma e Frosinone scenderanno in campo. In una gara che porta dritto all'Olimpico. E non è poco.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA