Sei in Il Parma

NAPOLI-PARMA

Kulusevski porta in vantaggio il Parma, Milik pareggia, Gervinho fa 2-1

14 dicembre 2019, 15:47

Chiudi
PrevNext
1 di 7

Questa volta i minuti di recupero sono dolcissimi per il Parma che, dopo aver buttato via almeno tre punti nelle ultime partite proprio nei minuti finali, coglie al San Paolo un fantastico successo a spese della squadra di Gattuso proprio con un gol in pieno recupero di Gervinho. Il Parma aveva colto di sorpresa i partenopei nei primissimi minuti di gioco segnando subito con Kulusevski e poi sfiorando ripetutamente il raddoppio nel primo quarto d'ora. Nella ripresa, dopo che Gervinho aveva colpito il palo, Milik era riuscito a cogliere la rete del pareggio ma nel finale, con il Napoli proteso in avanti alla ricerca della vittoria, l'ivoriano ha segnato il gol della vittoria. Ora il Parma è a 24 punti e stacca proprio il Napoli.

E' iniziata al San Paolo di Napoli la sfida del Parma agli uomini di Gattuso. Questi gli undici scelti da D'Aversa (4-3-3): Sepe, Darmian, Iacoponi, Hernani, Alves, Gagliolo, Hernani, Brugman, Barillà, Kulusevski, Cornelius, Gervinho. In panchina: Colombi, Alastra, Dermaku, Grassi, Laurini, Adorante, Sprocati, Pezzella.

Dopo appena tre minuti il Parma è già in vantaggio: Cornelius spizza la palla per Kulusevski che parte velocissimo, brucia Koulibaly (che si fa male nell'azione), e solo davanti a Meret lo brucia con un rasoterra a fil di palo: 1-0 per il Parma!

Un minuto dopo il Parma torna in contropiede ma, in tre contro uno, Gervinho sbaglia il passaggio e l'azione sfuma.

Al 16' si ferma Cornelius, nuovamente infortunato. Al suo posto entra Sprocati.

Il Napoli aumenta l'intensità e la velocità delle sue trame e comincia a pressare il Parma nella propria area di rigore. Al 24' il Napoli ha un'occasione d'oro quando Zielinski si ritrova da solo davanti a Sepe ma spara sopra la traversa. Peggio di lui fa Insigne che, al 33', si trova completamente solo davanti a Sepe ma in posizione centralissima e spara fuori sbagliando completamente il tiro. Il Napoli, però, dopo un avvio da incubo, sta prendendo convinzione e campo e il Parma fatica a tenere il vantaggio. I contropiede infatti non hanno l'efficacia di quelli del primo quarto d'ora. Al 41' ci prova da fuori Ruiz ma Sepe buona guardia. Sul contropiede Gervinho colpisce in pieno il palo!

Al 47' Zielinski  va giù in area e l'arbitro concede il rigore. Dopo l'esame del Var viene concessa una punizione dal limite che fortunatamente per il Parma resta senza conseguenze. Il primo tempo finisce sullì1-0 per il Parma.

Nel secondo tempo si riparte con gli stessi uomini che hanno chiuso il primo tempo, quindi con Sprocati al posto dell'infortunato Cornelius.

Dopo un paio di minuti Insigne segna un gol inutile visto che era in posizione nettamente irregolare e il gioco era già fermo per il fuorigioco.

L'inizio del secondo tempo è sicuramente meno frenetico del primo tempo ma anche di come si sono chiusi i primi 45'. Il tema è sempre quello: Napoli in avanti in cerca del pareggio e Parma che cerca di far male in contropiede. Al 58' Sepe salva per due volte, prima sulla punizione di Insigne e poi sul tiro di Zielinski. Al 61' altra grande parata del portiere crociato sul colpo di testa di Milik.

Al 64' è proprio Milik con un colpo di testa a segnare la rete del pareggio soprendendo Iacoponi e battendo imparabilmente Sepe: 1-1. Ora il Napoli è gasato e il San Paolo incita gli azzurri cercando di trascinarli alla vittoria. D'Aversa toglie Barillà e mette Grassi.

Ora è un vero e proprio assedio da parte del Napoli, il Parma soffre. Un lampo crociato al 70' grazie ad una grande azione di Gervinho che dribbla tre avversari ma, una volta arrivato davanti a Meret, sbaglia la conclusione e il portiere neutralizza. Certo che le occasioni sciupate dal Parma per raddoppiare sono davvero troppe.

Al 77' D'Aversa inserisce Pezzella al posto di Sprocati e passa alla difesa a cinque. Gattusto invece toglie Insigne (fischiato dal San Paolo) e inserisce Lozano.

Il finale è frenetico, il Parma non rinuncia a cercare di colpire in contropiede.

Sono 4 i minuti di recupero concessi dall'arbitro.

Gervinho segna il raddoppio! Va via in contropiede da metà campo poi, arrivato al limite dell'area napoletana, chiede e ottiene l'uno-due a Kulusevski e, solo davanti a Meret, questa volta non sbaglia. Parma 2 Napoli 1.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

______________

OGGI 
BRESCIA-LECCE 3-0
NAPOLI-PARMA 1-2
GENOA-SAMPDORIA 1-2
 DOMANI 
VERONA-TORINO ore 12,30
MILAN-SASSUOLO ore 15
BOLOGNA-ATALANTA
JUVENTUS-UDINESE
ROMA-SPAL ore 18
FIORENTINA-INTER ore 20,45
 LUNEDÌ 
CAGLIARI-LAZIO ore 20,45

 CLASSIFICA

  1.  INTER 38
  2. JUVENTUS 36
  3. LAZIO 33
  4. ROMA 29
  5. CAGLIARI 29
  6. ATALANTA 28
  7. PARMA 24
  8. NAPOLI 21
  9. MILAN 20
  10. TORINO 20
  11. VERONA 18
  12. BOLOGNA 16
  13. FIORENTINA 16
  14. UDINESE 15
  15. SASSUOLO 15
  16. SAMPDORIA 15
  17. LECCE 15
  18. BRESCIA 13
  19. GENOA 11
  20. SPAL 9