Sei in Il Parma

atalanta-parma

L'Atalanta dilaga: 'manita' al Parma che affonda a Bergamo

Inglese è entrato nella ripresa al posto di Sprocati ma non ha inciso

06 gennaio 2020, 14:30

L'Atalanta dilaga:  'manita' al Parma che affonda a Bergamo

L'Atalanta inizia il 2020 come aveva finito il 2019: cinque gol aveva segnato al Milan nell'ultima partita dell'anno scorso e cinque ne ha segnati oggi al Parma in una partita che non ha mai avuto storia e che i crociati ricorderanno come una vera e propria umiliazione. Troppa la differenza tecnica in campo: i nerazzurri sono più forti anche a squadre al completo, ma con un Parma privo di tutti gli attaccanti e di Gagliolo la differenza era addirittura abissale. E il risultato non fa sconti. La Dea ha dominato dall'inizio alla fine, passando in vantaggio già al 12' e continuando ad aumentare il proprio bottino minuto dopo minuto. Per contro i crociati non sono mai riusciti a tirare nello specchio della porta avversaria. D'Aversa ha provato anche a giocare la carta Inglese, inserito al primo minuto della ripresa al posto di Sprocati, ma si era già sul 3-0 e l'impatto dell'attaccante sulla partita è stato nullo. La sconfitta poteva essere preventivata, ma non in questi termini. Ora non resta che preparare al meglio l'ultimo match del girone d'andata, in programma lunedì 13 (S.Ilario) in notturna al Tardini contro il Lecce per andare al giro di boa con un bottino ancor più consistente dei già pur ottimi 25 punti attuali.

LA CRONACA

Questi gli unidici scelti da D'Aversa per affrontare l'Atalanta: Sepe, Iacoponi, Grassi, Hernani, Barillà, Bruno Alves, Kucka, Darmian, Kulusevski, Sprocati, Pezzella. In panchina  Colombi, Alastra, Dermaku, Inglese, Cornelius, Brugman, Laurini, Scozzarella, Siligardi, Adorante. Quindi nessun attaccante di ruolo in campo ma ben tre in panchina pronti a subentrare: Inglese, Cornelius e Siligardi.

Parma subito molto aggressivo e conquista il primo calcio d'angolo al 2'. Sull'intervento di Kucka c'è un rimpallo con palla sul fondo. E' Kulusevski il giocatore scelto da D'Aversa per fare la punta centrale, mentre Sprocati e Kucka agiscono ai suoi fianchi sulle fasce. Al 5' Sprocati ci prova con un tiro da fuori area che finisce a lato senza preoccupare Sportiello che sostituisce Gollini. Intanto Kucka e Kulusevski  si scambiano i ruoli e Barillà, diffidato, viene ammonito. Salterà la prossima partita.

LA PERLA DEL PAPU

Al 12' però il Papu Gomez cava dal cilindro una magia delle sue: Splendido sinistro incrociato che va ad insaccarsi nel sette alla sinistra di Sepe. Un gol bellissimo e imparabile che porta in vantaggio l'Atalanta. Il Parma sembra subire il colpo ma continua il suo gioco fatto di un pressing molto alto. Purtroppo la mancanza di terminali offensivi impedisce la costruzione di azioni pericolose. L'Atalanta invece prende campo e fiducia, forte del vantaggio acquisito. Al 23' Ilicic si guadagna la possibilità di andare al tiro incrociato in piena area ma Sepe in tuffo riesce a parare a terra. Nel giro di pochi minuti sono ben tre le conclusioni di Ilicic ma fortunatamente per il Parma il raddoppio nerazzurro non arriva. Intanto viene ammonito anche il Papu Gomez per un fallo da dietro. Sulla punizione conseguente al fallo di Gomez Hernani cerca una traiettoria verso il secondo palo che finisce però lontano dallo specchio. 

IL RADDOPPIO DI FREULER

Poco dopo la mezzora arriva il raddoppio dell'Atalanta: ancora una volta è bravissimo il Papu Gomez che libera in area Freuler che ci mette del suo: tocco a smarcarsi e grande tiro di sinistro sotto la traversa per il 2-0. Subito dopo ci prova anche Muriel con un bel destro dal limite che finisce fuori di poco. E' un brutto momento per il Parma che non sembra avere la possibilità di reagire: troppe le assenze e troppa la differenza tecnica fra le due squadre in campo.

GOSENS FA IL TERZO GOL

Per il Parma è notte fonda e al 43' arriva anche il terzo gol dell'Atalanta. Lo firma Gosens, ben appostato in area piccola, che approfitta di un pallone vagante e mettere di prepotenza sotto la traversa: 3-0 e pubblico bergamasco in delirio. Il primo tempo finisce con una punizione calciata, malissimo, da Kucka.

D'AVERSA GIOCA LA CARTA INGLESE

La ripresa inizia con la mossa di D'Aversa, che inserisce subito Inglese al posto di Sprocati, anche se il passivo a questo punto sembra essere irrecuperabile. Per l'attaccante crociato si tratta del rientro dopo l'infortunio subito nei primi minuti di Parma-Genoa. La prima conclusione della ripresa è però ancora dell'Atalanta, con Ilicic che calcia sopra la traversa una punizione dal limite.

C'E' GLORIA ANCHE PER ILICIC CHE NE FA ALTRI DUE

Al 59'  c'è gloria anche per Ilicic che, lasciato completamente da solo in piena area di rigore, colpisce con un bellissimo tiro al volo sul traversone proveniente dalla sinistra e infila imparabilmente Sepe per il 4-0. Per il Parma il calvario non sembra essere finito. Del resto nell'ultima partita del 2019 l'Atalanta ne aveva rifilati 5 al Milan... I nerazzurri confermano di essere una grandissima squadra e il fatto che abbiano il miglior attacco del campionato è un fatto incontrovertibile. Nei minuti successivi ci provano ancora Ilicic e Gomez. D'Aversa inserisce anche Laurini al posto di Kucka mentre Gasperini inserisce Zapata, anche lui come Inglese al rientro. Subito dopo Ilicic segna ancora e porta l'Atalanta sul 5-0. Per il Parma si tratta di una vera umiliazione, pur se con numerose attenuanti, e gli ultimi dieci minuti sembrano non voler passare mai. E quando arriva la fine è un sollievo.