Sei in Il Parma

serie a

Radu: "A Parma ho trovato un gruppo che è una famiglia"

07 febbraio 2020, 08:38

Radu:

"Sono molto contento della scelta che ho fatto, arrivo a Parma con spirito di sacrificio per lavorare e ottenere il massimo possibile: sono qui per dare una mano alla squadra per raggiungere l’obiettivo". Così il nuovo portiere del Parma, Ionut Andrei Radu, nel giorno della sua presentazione da calciatore crociato. Ha lasciato il Genoa per trasferirsi in Emilia Romagna in un affare che ha un pò sorpreso, visto che in Liguria si era fatto apprezzare con le sue prestazioni convincenti, ma con l’arrivo di Perin dalla Juventus le cose per Radu sono cambiate. "Al Genoa non si è rotto nulla, alla fine sono scelte tecniche e le ho sempre rispettate. Credo che il destino abbia voluto così: la prima volta che ho messo piede su un campo di calcio in Italia è stato qui a Parma quando avevo 15 anni per fare un provino e il destino ha voluto che tornassi qui. Stavo andando all’Inter in sede a parlare del mio futuro, poi è arrivata la telefonata del Parma e a quel punto non c'è stato molto da decidere, perchè qui c'è un grande gruppo fin dal primo giorno ho visto che è come una famiglia e questo lo si vede dai risultati che questa squadra ha fin qui ottenuto. Inoltre qui ritrovo una persona che conosco e che ho avuto ai tempi di Avellino, De Vito". 
Radu parla delle sue caratteristiche. "A me piace tantissimo giocare con i piedi, al giorno d’oggi ogni grande squadra lo fa: piano piano si vuole arrivare a quei livelli. Devo lavorare su me stesso su tutti i punti di vista, cerco sempre di migliorare sul piano personale e se poi fai bene questo è positivo sia per la squadra che per me". Se D’Aversa vorrà lui è pronto. "Lo sono sempre, so che devo dare il massimo in campo per convincere il mister e dare una mano alla squadra. Devi sempre dare tutto con il massimo impegno, poi è il tecnico a decidere. Il mio punto di forza ma anche sul quale devo continuare a lavorare è l’aspetto mentale, migliorando quello si migliora tutto". Contro la Lazio potrebbe toccare a lui. "Per ora sto vivendo molto bene questa settimana. Contro la Lazio è una gara dove chi vuole di più vince, giochi contro una delle più forti del campionato quindi devi mettere più impegno e concentrazione che nelle altre partite, quindi dobbiamo restare uniti come sempre come gruppo".