Sei in Il Parma

SERIE A

Parma: estesi i prestiti di Kulusevski e altri 10. D'Aversa "Col Verona scontro diretto per la salvezza"

30 giugno 2020, 19:00

Parma: estesi i prestiti di Kulusevski e  altri 10. D'Aversa "Col Verona scontro diretto per la salvezza"

 Dejan Kulusevski continuerà ad essere un giocatore del Parma fino a fine stagione. Proprio la società gialloblù ha comunicato di aver esteso la durata del prestito del giocatore svedese di proprietà della Juventus fino al 31 agosto. Il Parma ha anche reso note le estensioni di altri calciatori presenti in rosa: Ionut Andrei Radu, Vasco Regini, Gianluca Caprari, Alberto Grassi, Roberto Inglese, Luigi Sepe, Yann Karamoh, Jasmin Kurtic, Giuseppe Pezzella, Hernani Azevedo Junior. Mentre i giocatori di proprietà del Parma in prestito in altre squadre ci rimarranno fino alla stessa data, il 31 agosto: Fabian Pavone, Fabrizio Alastra (Pescara); Alessio Da Cruz (Sheffield Wednesday); Michele Fornasier (Trapani); Francesco Golfo, Sebastiano Longo (Potenza); Marco Frediani (Sambenedettese); Lorenzo Simonetti (Carpi); Giuseppe Carriero (Monopoli); Jacopo Dezi (Virtus Entella); Marcello Gazzola (Empoli); Giacomo Ricci (Juve Stabia); Yves Baraye (Gil Vicente), Tehe Olawale (Tps Turku).

"Sicuramente sia noi che l’Hellas Verona stiamo facendo più delle aspettative iniziali, stiamo andando al di sopra. Domani affrontiamo una squadra che gioca in una determinata maniera, sono molto bravi ad aggredire in avanti, non ti fanno giocare bene, scendono in campo allo stesso modo in casa e in trasferta, come anche noi. L’Hellas Verona è una formazione molto fisica, la società e l’allenatore sono stati bravi a valorizzare diversi elementi. Mi auguro sia una bella partita e, pur occupando una posizione di classifica impensabile ad inizio del campionato, penso sia una gara importante, uno scontro diretto per la salvezza, perchè questo resta l’obiettivo stagionale che noi vogliamo raggiungere il prima possibile". Roberto D’Aversa presenta con umiltà la sfida che domani metterà di fronte il suo Parma al Verona, in uno spareggio che in realtà vale per l’ottavo posto e per continuare una insperata rincorsa alla qualificazione in Europa. 
"Mi auguro che domani si vada a Verona per ottenere un buon risultato - ha dichiarato l’allenatore dei ducali - noi sappiamo cosa c'è da fare. Oltre all’aspetto tecnico, perchè quando ti aggrediscono bisogna essere ancora più puliti tecnicamente, dobbiamo essere bravi anche dal punto di vista della determinazione e sulle seconde palle perchè loro sfruttano molto i duelli personali. Non sarà una partita semplice ma le partite semplici non esistono: dobbiamo essere volenterosi per riprenderci quello che abbiamo perso negli ultimi cinque minuti con l’Inter". Proprio dalla beffa subita nel finale del match contro la squadra di Conte il Parma vuole ripartire, cercando di pensare positivo: "Dobbiamo essere bravi a resettare - ha rimarcato D’Aversa - come abbiamo fatto dopo la gara con il Genoa dobbiamo farlo anche stavolta. Ragionando sul fatto che domenica sera, per 85 minuti, abbiamo fatto una grandissima partita e non possiamo farci influenzare in maniera negativa dagli ultimi minuti in cui abbiamo buttato un risultato che sarebbe stato meritato. Abbiamo analizzato quello che è successo: su entrambi i gol siamo stati un pò leggeri, ma non posso rimproverare nulla ai ragazzi per quello che hanno fatto in queste tre partite. Ora pensiamo all’Hellas". 
Viste le tante partite ravvicinate, D’Aversa sta valutando come utilizzare la rosa. "Ci riserviamo ancora la giornata di domani per vedere il recupero di qualche giocatore che ha disputato quasi tutte le partite - ha spiegato il tecnico del Parma - La squadra a livello fisico però sta rispondendo in maniera molto buona e lo ha dimostrato soprattutto in campo. E’ importante comunque avere i cinque cambi, è un giovamento che viene dato a noi allenatori e ci dà anche la possibilità di dare un premio a più ragazzi perchè lavorano in maniera decisa durante la settimana e meriterebbero di giocare".