Sei in Il Parma

PARLA D'AVERSA

"Un ottimo campionato nonostante le difficoltà"

"Si può migliorare? Dipende dalle ambizioni della società"

03 agosto 2020, 09:00

"Un ottimo campionato nonostante le difficoltà"

“Si è fatto un ottimo campionato nonostante le molte difficoltà, mi riferisco soprattutto agli infortuni, abbiamo rinunciato per buona parte del campionato a un giocatore come Inglese, o Cornelius, ovvero le prime punte; non era semplice ma nonostante questo i ragazzi hanno fatto un campionato migliore di quello dell’anno scorso. A un certo punto del campionato si poteva aprire una visuale diversa, non siamo stati fortunatissimi, mi riferisco alle gare contro Inter e Verona dove magari si potevano aprire scenari diversi nonostante il nostro obiettivo fosse la salvezza. Dopo, nonostante ci fossero state le prestazioni, sono venuti meno i risultati, però ci vuole equilibrio nell’esaminare le sconfitte: a questi ragazzi posso rimproverare poco. Chiaro che si sono commessi degli errori che hanno influito sulla classifica, però devo dire che considerando il risultato di questa sera abbiamo chiuso in una posizione di classifica ottimale, quindi faccio i complimenti a tutti i ragazzi“.

“Nel primo tempo abbiamo commesso qualche errore, siamo andati sul doppio vantaggio contro una squadra che mentalmente pur sapendo il risultato dell’altro campo abbiamo rimesso in gioco, nonostante abbiamo avuto tante situazioni per chiudere la partita. Questo errore lo abbiamo commesso anche in altre circostanze, dove ci siamo fatti del male da soli, però devo dire che poi siamo stati bravi a portare un risultato pieno a casa, finendo in una posizione di classifica per la quale si è lavorato fin dal primo giorno di ritiro. Siamo soddisfatti per il campionato e credo di avere a disposizione un gruppo che recrimina per qualcosa perchè avremmo potuto anche fare meglio, perchè il campo aveva detto questo”.

“I margini per migliorare? Dipende dalle ambizioni della società, un allenatore cerca di lavorare con il materiale che ha a disposizione. Il campionato finisce oggi, bisognerà programmare, parlare: un allenatore è ambizioso, vuole sempre cercare di migliorare; soprattutto perchè quando ci sono i momenti di difficoltà il responsabile è sempre e solo l’allenatore, il giudizio è sempre e solo su di lui e non su altre figure; la volontà mia e mi auguro quella della società è quello di migliorare la rosa, perchè vincendo ogni anno il campionato in questi anni non era semplice, bisognava diminuire il gap delle categorie. Nonostante questo siamo stati bravi sempre a fare risultati, il consolidamento della Serie A di quest’anno è un risultato molto importante perchè di solito nel primo anno di A due su tre retrocedono e l’anno successivo quella che si è salvata retrocede, per quanto riguarda i risultati a Parma si sta facendo qualcosa di importante”.