Sei in Il Parma

parma-napoli 0-2

Parma-Napoli: Mertens e Insigne piegano i crociati

20 settembre 2020, 12:07

Parma-Napoli: Mertens e Insigne piegano i crociati

 

FInisce con la vittoria del Napoli per 2-0 al Tardini il debutto in campionato del Parma. Il tutto davanti agli occhi del nuovo patron, Kyle Krause, che ha applaudito l'uscita dal campo dei crociati, e che ha seguito in piedi, dalla tribuna, tutta la partita. Bene i crociati per 63', ordinati a difendere e a proporsi in avanti. Poi due sviste, che Mertens e Insigne non hanno perdonato. Finale con i crociati in avanti, ma senza riaprire il match. Decisivio l'ingresso in campo di Osimhen nel cambiare atteggiamento e pericolosità del Napoli. Da segnalare la presenza di mille spettatori al Tardini: è la prima partita, in Italia, con il pubblico presente allo stadio dopo il lockdown. Partita segnata dalle poche occasioni e dai ritmi lenti, le statistiche a fine primo tempo sono infatti eloquenti: 60% del possesso a favore del Napoli, zero tiri in porta per i partenopei, uno solo per i padroni di casa con una conclusione velleitaria di Inglese controllata comodamente da Ospina al 24'. Nella ripresa il primo vero squillo della partita è di un centrocampista: al 55' Kucka fa sfilare una palla in verticale e lascia partire un destro di poco sopra la traversa. Al 62' Gattuso decide di cambiare: Demme - già ammonito - lascia spazio all’esordio di Osimhen e al 4-2-3-1. E il maggior peso offensivo del Napoli si fa subito sentire 2' dopo: Lozano crossa in area, Iacoponi di testa regala un assist involontario a Mertens che col mancino non perdona e firma il primo gol ufficiale della stagione degli azzurri. Al 68' il Napoli sfiora il raddoppio: Osimhen libera al tiro Insigne che col destro colpisce il palo. Ma il 2-0 definitivo è solo rinviato al 77': Lozano intercetta un passaggio di Iacoponi, calcia in diagonale e sulla respinta corta di Sepe c'è il tap in vincente di Insigne.

"Non si può essere felici nel giorno di una sconfitta. Ma il timore era di soffrire maggiormente contro una squadra che si conosce e con un allenatore preparato. La squadra mi è piaciuta nei primi 20' e fino al gol ci siamo mossi con serenità". Questo il commento post partita di Fabio Liverani dopo la sconfitta del suo Parma per 2-0 contro il Napoli. L’allenatore ha schierato dal 1' Inglese e Cornelius in attacco: "Hanno delle caratteristiche precise e hanno bisogno di entrare in condizioni perfette - ha spiegato l’ex Lecce ai microfoni di Dazn - L'alternativa era Karamoh che non era al meglio. Non ci sono problematiche, dobbiamo lavorare". Poi sull'insediamento della nuova proprietà capeggiata dal presidente Kyle Krause: "Vuole incidere sull'ambiente e sulla città. Vogliamo creare una squadra che sia un mix tra giovani ed esperti. Serve una rosa competitiva perchè ci sono le potenzialità per fare bene".

Risultati e classifica della prima giornata - clicca qui

 

Parma-Napoli in pillole

6' di recupero, il Parma non molla

Schemi un po' saltati, il Napoli tenta di sfruttare in contropiede la fase offensiva crociata. Dentro Siligardi, fuori Grassi. Ultimo minuto con un fiorigioco fischiato a Cornelius dopo che l'attacante si era fatto ribattere la conclusione a rete.

Mancano 8' ma il Parma prova a riaprire il match, buttandosi in avanti.

Errore difensivo, iacoponi tocca corto, Lozano parte da metà campo e scarica. Sepe para ma serve Insigne che non sbaglia a pochi metri dalla porta: al 77' è 2-0

Al 73' il Parma prova a reagire, accusato il colpo e il forcing napoletano. Azione corale in avanti, ma manca il colpo vincente.

Palo di Insigne a Sepe battuto al 67'. E Liverani corre ai ripari: sentro Dezi e Karamoh, sostituiscono Inglese e Brugman. Ma il Napoli adesso preme per il colpo del ko. Osimhen scatenato.

Mertens sblocca la partita al 63'. Cross dentro l'area crociata, Iacoponi respinge di testa, ma su Mertens davanti a lui, che controlla e infila alla sinistra di Sepe. 

Sono passati 15' e, a parte l'ammonizione per Bruno Alves, il Napoli sta cercando di riprende a macinare gioco. Punizione parte dei partenopei bloccata da Sepe, Gattuso mette in campo Osimhen, l'acquisto più costoso della storia del Napoli.

Primi 10' del tempo chiusi da un missile di Kucka che termina di poco alto a evidenziare il buon momento del Parma

Nessun cambio per Liverani e Gattuso, un paio di scontri di gioco. Ma nel secondo tempo, nei primi 5', il Parma mette il muso in avanti con più determinazione.

Il primo tempo in pillole

Finisce il primo tempo e, in questo, caso i numeri rendono al meglio il bilancio: oltre il 60% del gioco in mano al Napoli, con 1 tiro verso la porta (altissimo) dei partenopei con Ruiz nel finale del tempo e un tentativo da parte di Inglese (murato dalla difesa di Gattuso). Insomma, Napoli a macinare gioco nel tentativo di trovare uno spunto dei suoi solisti e Parma ad aspettare e controllare. E magari trovare un acuto in contropiede.

Mancano 5' e, dopo, un tiro alto di Ruiz, il Parma cerca di uscire, ma è il Napoli a riprendere in mano il match guadagnando metri.

Si apre l'ultima fetta del tempo, 10', con due ammonizioni, una per parte: giallo per Demme e Darmian.

A metà tempo si vede il Parma in avanti da qualche minuto: pallone sui piedi dei crociati a impostare 

Pochi brividi dopo 20' con il tema della partita che non cambia: Napoli a macinare gioco, il Parma controlla con tranquillità e ordine. La prima "conclusione" del Parma è a metà del primo tempo con un tiro di inglese rimpallato. Meret controlla tranquillamente

Liverani e Gattuso, dopo 15' si agitano sulle partite dando suggerimenti a voce alta. Da segnalare un inserimento di Cornelius, "murato" dalla difesa partenopea. 

Primi 10' di gioco, più Napoli a fare gioco, a impostare, ma il Parma si difende con ordine e senza affanni. La prima trama pericolosa per i partenopei è proprio al 10'. La difesa crociata spazza.

Brivido al 3' con Mertens che cade in area dopo un contatto con Pezzella, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Le due squadre si stanno studiando. Da segnalare un bell'aggancio in avanti di Inglese, ma la difesa azzurra blocca.

Nuovo allenatore, nuovo ds e nuovo presidente: il Parma debutta in tutti sensi oggi contro il Napoli al Tardini nel debutto del campionato. Un'altra novità: mille tifosi presenti allo stadio. In tribuna anche il nuovo patron, Kyle Krause.

SEGUI LA DIRETTA, AZIONE PER AZIONE, DELLA PARTITA - CLICCA QUI

 

Le formazioni

   PARMA   
1 Sepe
36 Darmian
22 Alves
2 Iacoponi
3 Pezzella
23 Hernani
15 Brugman
8 Grassi
33 Kucka
45 Inglese
11 Cornelius

   NAPOLI   
1 Meret 
22 Di Lorenzo 
44 Manolas 
26 Koulibaly 
23 Hysaj 
20 Zielinski 
4 Demme 
8 Ruiz 
21 Politano 
14 Mertens 
24 Insigne