Sei in Il Parma

5a giornata

Parma-Spezia

25 ottobre 2020, 14:41

Parma-Spezia

Quattro gol, nel secondo tempo tre pali per i liguri e quattro occasioni (con Karamoh a tu per tu con Provedel in un paio di occasioni, un tocco di poco fuori di Kucka e un tap-in di testa fuori di Gagliolo) nette per il Parma. Occasioni che non sono mancate anche nella prima frazione. Partita divertente con un Parma mai arreso davanti ad un ottimo Spezia. I crociati ci hanno creduto fino alla fine, ed infatti è al 93' che Cornelius trova  un rigore che Kucka s'incarica di tirare e segna. Tre gol in sei minuti nel primo tempo con un uno-due dello Spezia ma poi Gagliolo riapre. Ritmi elevati tranne in una decina di minuti nel primo tempo, ma in entrambi i casi sono stati un prologo alla pioggia di emozioni. Per il Parma è un punto importante.  Inizio vivace di entrambe le squadre con subito due situazioni pericolose nelle aree di rigore, con Gyasi e Gervinho. I primi venti minuti scorrono all’insegna dell’equilibrio, entrambe le formazioni si studiano alla ricerca di punti deboli dell’avversario da sfruttare. Al 28' la partita si accende improvvisamente e l'equilibrio viene spezzato da un calcio piazzato: su angolo di Bastoni, Chabot prende il tempo e stacca mettendo alle spalle di Sepe. Spezia in vantaggio. Il Parma non ha il tempo di reagire perchè su una palla persa in uscita N'Zola viene servito in area, protegge la palla e la serve ad Agudelo che di sinistro fa 2-0. Uno-due pesante dei liguri, ma i padroni di casa non ci stanno. Complice l’errato posizionamento della linea difensiva dello Spezia, una punizione dalla trequarti libera Kurtic che di testa costringe alla parata Provedel, ma la palla arriva sui piedi di Gagliolo che a porta sguarnita la mette dentro e accorcia le distanze. E’ 2-1, tre reti in sei minuti. 
 Prima del riposo altre due occasioni per parte, una bella percussione di Bastoni il cui tiro esce di poco e un piazzato dal limite di Brugman a lato. Nella ripresa lo Spezia mantiene il pallino del gioco, arrivando vicina al 3-1 con il palo colpito da uno dei nuovi entrati, Estevez. Le migliori occasioni per il pari del Parma arrivano ancora sulla testa di Gagliolo, su due calci d’angolo, ma lo Spezia quando attacca fa paura e va ancora vicino al terzo gol con Dell’Orco, con Agoumè e Verde che incredibilmente colpiscono entrambi il palo, il terzo per lo Spezia. La reazione dei ragazzi di Liverani è tutta nel finale, con due occasioni arrivate sui piedi di Karamoh (bravo Provedel a dire di no) e di Kucka, fino al 45', quando Cornelius viene atterrato in area da Terzi e viene fischiato rigore. Dal dischetto Kucka spiazza Provedel per il pari. Non c'è più tempo e finisce 2-2. 

 "In questo periodo siamo stati colpiti  pesantamente. Anche oggi avevamo undici defezioni. Per un gruppo  nuovo è veramente difficile lavorare così e diventare squadra.  Ma mettere in campo questo spirito è un buon punto di partenza  per diventare in futuro una squadra di buon livello". E’ questo il  commento di Fabio Liverani, allenatore del Parma, dopo il pari per  2-2, al Tardini, contro lo Spezia, ottenuto nel recupero, grazie  al rigore realizzato da Kucka. Liverani ha parlato  dell’atteggiamento difensivo dei suoi: "La linea difensiva deve  lavorare insieme e deve trovare gli automatismi con i  centrocampisti. Credo che oggi siano stati bravi, ieri si sono  allenati per soli 20 minuti".  "Ci vuole un pò di pazienza, anche se in Italia è difficile. Per  ora ci prendiamo questo punticino che muove la classifica. In  futuro cercheremo di attaccare restando equilibrati", ha concluso  l'allenatore degli emiliani. 

 

SERIE A - 5^ GIORNATA

Sassuolo - Torino 3-3 (venerdì)

Atalanta - Sampdoria 1-3 (sabato)

Genoa - Inter 0-2 (sabato)

Lazio - Bologna 2-1 (sabato)

Cagliari - Crotone 4-2

Benevento - Napoli 1-2

Parma - Spezia 2-2

Fiorentina - Udinese 3-2

Juventus - Verona 1-1

Milan - Roma (26/10, ore 20.45)

Classifica

                    Pt Pg Pv Pn Pp Gf Gs 
Milan           12 4 4 0 0 9 1 
Sassuolo     11 5 3 2 0 16 9 
Napoli          11 5 4 0 1 14 5 
Inter             10 5 3 1 1 13 8 
Atalanta        9 5 3 0 2 15 12 
Sampdoria    9 5 3 0 2 10 8 
Juventus       9 5 2 3 0 10 4 
Verona          8 4 2 2 1 5 2 
Roma           7 4 2 1 1 8 7 
Fiorentina     7 5 2 1 2 10 10 
Lazio            7 5 2 1 2 6 9 
Cagliari        7 5 2 1 2 10 12 
Benevento   6 5 2 0 3 9 14 
Spezia         5 5 1 2 2 7 11 
Parma         4 5 1 1 3 6 11 
Genoa         4 4 1 1 2 4 9 
Bologna       3 5 1 0 4 8 10 
Udinese      3 5 1 0 4 5 9 
Torino         1 4 0 1 3 7 11 
Crotone      1 5 0 1 4 5 15 

 

 

Parma-Spezia in pillole

93' Cornelius si guadagna un rigore che Kucka batte con personalità. Gol e pareggio

4' di recupero

90' Ammonito Sohm

87' Kucka al limite del fuorigioco riceve palla, tocca, sfera fuori a fil di palo

85' Punizione dall'angolo dell'area per Cyprien: alta

83' Ancora Provedel su Karamoh solo davanti a lui

81' Dentro Piccoli, fuori N'Zola

80' Momento concitato, Grassi cade in area, ma dopo il var viene data punizione allo Spezia

79' Karamoh viene lanciato da Cyprien. A tu per tu con Provedel, il portiere spezzino compie un miracolo

78' Verde colpisce il terzo palo per lo Spezia

77' Verde ci riprova, alto ancora 

76' Possesso palla spezzino

75' Verde spara alto

74' Subito dopo Karamoh è a tu per tu con Provedel, tocca male. Ma viene fermato per fuorigioco

74' Pezzella crossa dentro, Provedel smanaccia male. Ma nessun giocatore del Parma ne approfitta

71' Palla che scivola in diagonale dentro l'area piccola del Parma: Agoumè non arriva a toccarla (in gol) per un soffio

68' Palo dello Spezia con Agoumè

67' Ancora Gagliolo, stacca di testa e spizza la palla: di poco a lato

67' Trame in avanti del Parma: molta intensità

63'  Dentro Dell'Orco e Verde, fuori Bastoni e Agudelo

62' Gagliolo sbaglia "un rigore" di testa: a tu per tu con Provedel, palla fuori

61' Provedel anticipa Karamoh lanciato a rete

60' Parma stabilmente in avanti da minuti. Ma non punge

58' Quattro angoli coinsecutivi per il Parma

56' Estevez dalla distanza: diagonale che sbatte sul palo a Sepe battuto

54' Doppio cambio anche per lo Spezia: dentro Ferrer e Estevez, fuori Pobega e Sala

53' Dentro Karamoh e Cyprien, fuori Brugman e Hernani

52' Il Parma riesce a distendersi con una fuga sulla fascia di Gagliolo e Gervinho, ma il cross del difensore viene respinto in angolo

50' Buona ripartenza dello Spezia, ma Gyasi e Bastoni si "pestano i piedi" e il cross di Gyasi è da dimenticare

50' Ritmi lenti e poche fiammate

49' Grassi rimedia ad un suo errore in area e guadagna una rimessa dal fondo

48' Pressing  del Parma

Riprende il secondo tempo, nessun cambio per le due squadre

L'occasione di Brugman chiude il primo tempo. 45' minuti divertenti e giocati con un buon ritmo. Per una decina di minuti le due squadre rallentano, ma è il prologo a sei minuti di emozioni. Uno-due dello Spezia con Chabot e Agudelo. Il Parma, però, alza la testa e accorcia con Gagliolo. E il finale è di nuovo acceso con un paio di occasioni crociate non sfruttate. 

46' Gervinho sul fondo mette dentro: Brugman dal limite, palla di poco fuori

44' Gervinho si incunea dalla sinistra ma viene murato

42' Azione alla Gervinho di Bastoni che fa slalom tra tre crociati e spara dalla distanza: palla di poco a lato

36' Disimpegno sbagliato dello Spezia, palla a Gervinho, ma il suo cross è da dimenticare

34' Punizione dalla trequarti, Kurtic schiaccia di testa. Provedel para, ma trova la testa di Gagliolo. Per lui quinto gol in serie A

31' Agudelo viene servito in area, spara e non sbaglia. Spezia 2 Parma 0

28' Angolo per lo Spezia: Chabot stacca e incorna. Gol. 

26' Parma ripiegato nella trequarti. I crociati si affidano a due contropiedi, ma non sono pericolosi

24' Ammonito Hernani

24' Ancora un cross e ancora le teste del crociati non colpiscono

23' Scintille in area Chabot-Kucka

22' Cross di Gervinho dopo un cambio di velocità: i crociati non ci arrivano con le teste

20' A parte un inserimento del Parma finito nel nulla, le occasioni latitano

17' Siluro di Pezzella dalla trequarti: alto

15' Cros ancora una volta respinto male dalla difesa spezzina: ancora angolo

12' Pressing dello Spezia

10' Cornelius cerca un'acrobazia. Nulla di fatto

10' Chabot non colpisce bene un traversone per spazzare la palla e sciabatta: angolo

7' Nzola spara, la difesa crociata respinge, e dopo un rimpallo sfera arriva a Gyasi che scarica: Sepe blocca

6' Fallaccio su Hernani in fuga, ammonito Pobega

5' Mischia in area, Cornelius non riesce a girarsi 

5' Ammonito Grassi

3' Ottimo scambio crociato in vanti, Hernani mette in mezzo una palla tesa che attraversa l'area, sei giocatori non toccano. Dall'altra parte la sfera arriva a Gervinho che, quasi sorpreso di vedersi la palla tra i piedi, spara alto.

2' Subito Spezia: Pobega per Gyasi che si invola, scarica ma Sepe blocca

La presenztazione

Al “Tardini” arriva lo Spezia (ore 15).  Liverani ha sciolto ogni dubbio: Gervinho in attacco insieme a Cornelius con Kucka trequartista. Per lo Spezia, dal primo minuto Agoumé.  Almeno quattrocento tifosi, forse cinquecento, hanno atteso, attorno alle 13,30, il transito su viale Martiri della Libertà del pullman con i giocatori del Parma per incitarli in vista della partita (guarda il video)

Le formazioni

Parma (4-3-1-2): Sepe; Grassi, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kucka; Gervinho, Cornelius. Allenatore: Fabio Liverani.

Spezia (4-3-3): Provedel; Sala, Terzi, Chabot, Bastoni; Bartolomei, Agoumé, Pobega; Agudelo, Nzola, Gyasi. Allenatore: Vincenzo Italiano