Sei in Il Parma

PARMA CALCIO

Krause conferma Liverani. Ma in un tweet detta le regole: "Mai più 3-5-2: d'ora in poi attacchiamo"

di Sandro Piovani -

24 novembre 2020, 09:07

Krause conferma Liverani. Ma in un tweet detta le regole: "Mai più 3-5-2: d'ora in poi attacchiamo"

Domenica la eco della rovinosa caduta del Parma all'Olimpico contro la Roma è arrivata sino a Des Moines, Iowa. Alle orecchie (e agli occhi) del presidente Kyle Krause. Che ieri ha organizzato, via Skype, un incontro a tre: da una parte il patron crociato, dall'altra il ds Marcello Carli e il tecnico Fabio Liverani.

Naturalmente il tema è quel 3-0 buscato malamente domenica contro i giallorossi, ai quali è bastato un tempo per archiviare la gara e un quarto d'ora per segnare tre reti.
Inevitabile che si sia parlato dei motivi di questa debolezza soprattutto psicologica, del momento che sta attraversando il Parma e delle prossime delicate sfide. Il presidente Krause ha affrontato i temi con calma e tranquillità. Confermando la fiducia a Liverani. Ma non nel breve. A lungo termine, almeno sino alla fine del girone d'andata come di fatto aveva chiesto ieri lo stesso tecnico. «Credo sia equilibrato dire che tireremo le somme a Natale se non alla fine del girone d'andata»: aveva dichiarato il tecnico domenica sera all'Olimpico, appena terminata la sfida con la Roma. Una fiducia che Krause gli ha riconfermato ieri.

Ma non è tutto: Krause ha confermato anche la sua intenzione imprenditoriale di puntare sui giovani, di continuare il progetto intrapreso con forza negli ultimi giorni di mercato, i primi della sua gestione del Parma.
Ma non è stato tutto rose e fiori: consapevole che nel calcio si può perdere o vincere contro tutti, il presidente Krause si è arrabbiato non tanto per il ko contro i giallorossi ma per il modo in cui questo ko è arrivato. Un'insoddisfazione unanime, quella che è emerso dalla riunione in videocall: un atteggiamento come quello visto a Roma non può trasmettere felicità, per usare un eufemismo. C'è modo e modo di perdere.

E quello di domenica è stato il peggiore. Fondamentale resta però l'unione di intenti emersa dall'incontro di ieri. Il progetto continua, ha piena fiducia da parte della proprietà e va perseguito con pazienza e dedizione. Un'unità di intenti che andrà trasmessa in campo, durante la settimana e poi il giorno della partita, sudando la maglia, spendendo tutte le energie e seguendo un credo ben preciso.

Che è poi quello che Krause ha espresso in queste ore in un tweet: "Mai più 3-5-2: d'ora in poi attacchiamo"

© RIPRODUZIONE RISERVATA