Sei in Il Parma

serie a

Parma, non basta un buon primo tempo: la Lazio sale e fa suo il match nei secondi 45': 2-0

10 gennaio 2021, 16:46

Parma, non basta un buon primo tempo: la Lazio sale e fa suo il match nei secondi 45': 2-0

Il primo tempo non basta. Bene i primi 45' per i crociati, con personalità e gioco in avanti propositivo e senza timori reverenziali: due le occasioni belle e nitide create dal Parma. Poi, tre offensive della Lazio all'inizio del secondo tempo spaccano la partita. Infatti, alla fine di questa pressione biancazzurra, Luis Alberto al 10' non sbaglia una comoda palla servita da Lazzaro. La Lazio, nel corso dei minuti, è cresciuta e il Parma ha diminuito i giri: il secondo gol ne è la prova. Bellissima azione della Lazio al limite, veloce e corale, di una squadra ottima: palla a Caceido e raddoppio. I crociati non hanno mollato, anzi, ma la tenuta e la carenza di gol (problema atavico per questa squadra) hanno fatto il loro. Quinta sconfitta consecutiva per il Parma, ma qualche segnale positivo s'è visto. 

La partita in pillole (azione per azione) - Clicca qui

 

Per la Lazio un'ottima iniezione di fiducia in vista del derby con la Roma di venerdì sera.  Il Parma, va ripetuto, non può rimproverarsi nulla. La voglia di scongiurare la quinta sconfitta consecutiva era tanta. La squadra di Simone Inzaghi, reduce dalla vittoria con la Fiorentina, non era finora riuscita ad avere continuità in campionato. Il primo tempo del Tardini è divertente e ricco di emozioni, le due formazioni si affrontano a viso aperto. Bene il Parma, buone trame e due grandi occasioni. All’inizio con il tiro di Sohm sopra la traversa, poi alla mezzora con il miracolo di Reina sul colpo di testa di Cornelius. Anche i biancocelesti sono brillanti, Caicedo è protagonista in tre opportunità nitide, sulla seconda salva Sepe. Nello 0-0 sono decisivi i portieri. La Lazio si rende pericolosa pure con Luis Alberto e Marusic.   A inizio secondo tempo Immobile si divora il vantaggio, fa lo stesso Acerbi da due passi su corner. Non sbaglia invece Luis Alberto al 55' siglando lo 0-1 come un rigore in movimento su assist di Lazzari. Lo spagnolo ha la palla per la doppietta e il raddoppio, va fuori di un niente. Lo 0-2 che chiude la contesa arriva al 67' con una splendida azione dei biancocelesti. Magico uno-due tra Immobile e Milinkovic-Savic, tocco sotto del serbo per la rete di Caicedo a suggello di un’ottima prestazione. Ora vietato sbagliare contro il Sassuolo a Reggio.

D'Aversa: "Errori di gioventù" 

"Considerati i tanti infortuni, devo fare i complimenti ai ragazzi, perchè per sessanta minuti hanno tenuto testa a una grande squadra come la Lazio. Il rammarico è di aver subito due gol per poca malizia, abbiamo commesso errori di gioventù: non si possono buttare via le partite per questi errori, visto che siamo in una posizione di classifica precaria. Sotto l’aspetto dell’impegno non posso rimproverare niente ai miei. In Serie A questi errori li paghi a caro prezzo". Ha detto Roberto D’Aversa, dopo la sconfitta odierna contro la Lazio. "Il mercato? Il presidente e il ds sanno di cosa ha bisogno la squadra. Io posso solo pensare a fare bene in campo: la società sa dove deve intervenire. Da parte mia non c'è nessuna problematica o richiesta particolare. I giovani hanno bisogno di una guida, non gli posso chiedere troppo e metterli in difficoltà. Siamo in difficoltà numerica: dobbiamo dargli il tempo di crescere. Serve un giusto mix", ha detto ancora l'allenatore del Parma, tornato in panchina emiliana in settimana, dopo l’esonero di Liverani.  "Il mio ritorno da solo non può bastare per raggiungere l'obiettivo salvezza: dobbiamo dare tutti qualcosa in più", ha concluso D’Aversa.

Risultati
Benevento-Atalanta 1-4 (giocata ieri) 
Genoa-Bologna 2-0 (giocata ieri) 
 Milan-Torino 2-0 (giocata ieri) 
Parma-Lazio 0-2 
Roma-Inter 2-2 
Udinese-Napoli 1-2 
Verona-Crotone 2-1 
Fiorentina-Cagliari 1-0
Juventus-Sassuolo 3-1
Spezia-Sampdoria lunedì alle 20,45. 

Classifica

                Pt Pg Pv Pn Pp Gf Gs 

  1. Milan      40 17 12 4 1 37 19 
  2. Inter        37 17 11 4 2 43 23 
  3. Juventus 33 16 9 6 1 35 16 
  4. Roma      34 17 10 4 3 37 26 
  5. Atalanta 31 16 9 4 3 40 22 
  6. Napoli    31 16 10 1 5 34 16 
  7. Sassuolo 29 17 8 5 4 30 26 
  8. Lazio      28 17 8 4 5 27 25 
  9. Verona   27 17 7 6 4 22 16 
  10. Benevento 21 17 6 3 8 20 30 
  11. Sampdoria 20 16 6 2 8 25 26 
  12. Fiorentina 18 17 4 6 7 18 23 
  13. Bologna 17 17 4 5 8 23 31 
  14. Udinese 16 16 4 4 8 18 25 
  15. Cagliari 14 17 3 5 9 23 34 
  16. Spezia   14 16 3 5 8 21 31 
  17. Genoa   14 17 3 5 9 18 30 
  18. Torino   12 17 2 6 9 26 35 
  19. Parma   12 17 2 6 9 13 33 
  20. Crotone 9 17 2 3 12 17 40