Sei in Il Parma

parma calcio

D'Aversa convoca tutti: "Ritiro utile per capire cosa ci aspetta da qui alla fine" - Video

06 febbraio 2021, 15:43

D'Aversa ha ufficializzato i convocati del Parma per la partita contro il Bologna (domani alle 18). Ci sono  tutti tranne Roberto Inglese per problemi personali. Un segnale importante averli convocati tutti, anche se non saranno utilizzabili Simone Iacoponi, Vincent Laurini, Giuseppe Pezzella e Lautaro Valenti, ai quali si aggiunge Maxime Busi, che è stato sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una distrazione muscolare ai flessori di sinistra. E' entrato nella lista anche Graziano Pellè, segno che i problemi di arrivo del transfer sono di facile risoluzione. D'Aversa nella consueta conferenza stampa pre-partita ha confermato che il documento deve ancora arrivare. Il tecnico ha spiegato però che "Bisogna aspettare che sia pronto per giocare, si stava allenando da solo. Non si può arrivare ad una condizione giocando, bisogna far sì che la condizione cresca". IL TECNICO ha poi spiegato i motivi del ritiro:  "L'ho voluto per far integrare più velocemente  i nuovi arrivati: c'era il bisogno di conoscerci un po', guardarci negli occhi e capire il percorso che dobbiamo fare fino a fine campionato".

Parma-Bologna "è importantissima perché è un derby e perché dobbiamo fare punti, siamo in una posizione di classifica non bella... La tensione deve essere giusta, non dobbiamo sfociare in eccesso di nervosismo o altro. Mi basta vedere cosa hanno fatto in allenamento e vederlo riportato in campo, hanno fatto un ottimo lavoro".

I convocati

Portieri: Colombi, Rinaldi, Sepe.
Difensori: B. Alves, Bani, Busi, Conti, Dierckx, Gagliolo, Iacoponi, Laurini, Pezzella, Osorio, Valenti, Zagaritis.
Centrocampisti: Brugman, Cyprien, Grassi, Hernani, Kucka, Kurtic, Sohm.
Attaccanti: Brunetta, Cornelius, Gervinho, Karamoh, Man, Mihaila, Pellè, Zirkzee.

"Domani contro il Parma e poi la prossima col Benevento saranno due partite alla nostra portata ma mi aspetto una prestazione e un approccio mentale come quello che abbiamo avuto con Milan e Juventus". Questo il pensiero di Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, in conferenza stampa alla vigilia della sfida di domani al Tardini contro il Parma. Il tecnico rossoblù chiede ai suoi più determinazione e voglia di ottenere il risultato, pur essendo consapevole degli ottimi passi in avanti fatti dalla squadra: "Ho fiducia nei miei ragazzi. Dobbiamo esser capaci di far diventare una buona prestazione in una vittoria e per farlo bisogna curare i dettagli. Dobbiamo fare l'ultimo step per raggiungere l’obiettivo che ho in mente. Se dovessimo vincere queste due partite ci staccheremo, il futuro è nelle nostre mani". Il prossimo avversario è il Parma di D’Aversa che nel mercato ha acquistato diversi nuovi elementi: "Hanno 13 punti e hanno preso diversi giocatori ma non mi importa, noi siamo concentrati sulla nostra squadra e la nostra identità. Se saremo bravi avremo buone possibilità di portare a casa la vittoria". Alla vigilia dell’incontro in casa del Parma in programma domani alle 18, Mihajlovic toglie il dubbio maggiore riguardo all’11 del Bologna. Domani giocherà dal primo minuto Skov Olsen, quindi partirà dalla panchina Orsolini che in settimana si è allenato poco. Andrà in panchina Antov, ultimo arrivo, mentre gli unici ancora fuori sono Medel, Faragò e Santander. Viene confermato Soumaoro al centro della difesa con Danilo, mentre Tomiyasu tornerà a destra, con De Silvestri che sarà a disposizione nel caso di necessità. Centrocampo con la certezza di Schouten, mentre Dominguez e Svanberg si giocano un posto in mezzo al campo. Quindi in avanti detto di Skov Olsen, dietro a Barrow ci saranno anche Soriano e Sansone.