Sei in Il Parma

Calcio

Parma-Sassuolo 1-3

16 maggio 2021, 17:06

Parma-Sassuolo 1-3

Un saluto triste al Tardini, peggio di così non si poteva immaginare. Nel punteggio, non nel pizzico di orgoglio e gioco messi in campo dai crociati (oggi in nero per onorare la campagna contro ogni discriminazione e Black lives matter). Complice un Sassuolo benevolo e appagato il finale è una serie di bombe contro la porta neroverde, ma Consigli nega il gol. Un primo tempo con il Parma sotto ma reattivo (splendido il gol del momentaneo pari di Bruno Alves). Nel secondo tempo, solito film, il Parma stacca la spina per l'uno-due dei ragazzi di De Zerbi, per poi, come detto, ritornare d'orgoglio nel finale.  Per i crociati un altro record negativo e storico:ottava sconfitta di fila.  Peggio s'era fatto solo nel '31-'32.  

Al Tardini i ragazzi di De Zerbi si impongono grazie alle reti di Locatelli, Defrel e Boga che valgono la sesta vittoria nelle ultime otto partite nonchè il quarto successo di fila in trasferta.  In apertura di match è proprio il Parma a spaventare gli ospiti con un’ottima chance cestinata da Sohm. Poi tanto Sassuolo con una doppia occasione Boga-Defrel nella quale Sepe si esalta prima di concedere il vantaggio su calcio di rigore. Su uno splendido lancio di Locatelli, Berardi calcia in porta, Sepe respinge e sulla ribattuta Busi travolge Raspadori. Per Piccinini non ci sono dubbi, è rigore e dal dischetto si presenta Locatelli (al posto di Berardi dopo l’errore contro la Juventus) che con grande freddezza batte il portiere avversario per lo 0-1. La rete neroverde non abbatte il Parma che al 32' pareggia i conti. E’ capitan Bruno Alves a trovare un vero e proprio euro-gol col destro al volo su un calcio di punizione battuto da Hernani: traiettoria imprendibile e palla sul secondo palo per l’1-1. Nella seconda frazione, però, il Parma lascia l’iniziativa al Sassuolo e i ragazzi di De Zerbi tornano a dominare. Al 62' è 1-2 con un cross di Berardi per la sforbiciata al volo di Defrel. Sette minuti più tardi, invece, è il turno di Boga che su un lancio di Ferrari scappa via alla difesa gialloblù e con il mancino trafigge Sepe per l’1-3. 

D'Aversa: "E' mancata la cattiveria"

"Ci siamo presentati a questa partita con 13 assenti. Il risultato alla fine vede vittoriosi loro ma con un pizzico di cattiveria in più avremmo potuto fare qualcosa di diverso. Ma la squadra sta bene". Lo ha detto il tecnico del Parma, Roberto D’Aversa, dopo la sconfitta per 1-3 in casa contro il Sassuolo, penultima gara di una stagione da dimenticare per i crociati, retrocessi in B e all’ultimo posto della classifica. "Futuro? Ho già detto abbastanza - ha precisato l’allenatore gialloblù ai microfoni di Sky Sport -. Pensiamo all’ultima partita domenica e poi si vedrà". 

La partita in pillole

92' Gervinho, ancora cannonata ravvicinata, ma Consigli nega pure questo gol

89' Altra bomba di Brugman, ma trova ancora pronto Consigli

88' Punizione dalla trequarti a spiovere dentro: Bruno Alves non è potente e preciso di testa

85' Ancora Parma,  Brugman ci prova dalla lunga distanza: palla fuori

84' Orgoglio Parma, botta di Hernani dalla distanza: Consigli in tuffo blocca

83' Il Parma si fa sotto, bombe di Pellè e Gervinho a botta sicura: Consigli respinge entrambe

81' In campo solo il Sassuolo

79' Due cambi Parma, uno Sassuolo: escono Cornelius e Laurini, dentro Pellè e Bani. Esce Boga, dentro Avono.

75' Palo di Berardi 

71' Dentro Zagaritis e Gervino per Brunetta e Dierckx

70' Lancio in verticale di Ferrari, Boga lascia rimbalzare, in corsa, il pallone due volte e colpisce: gol

67' Buon movimento di Brunetta dentro l'area. Consigli gli nega la gioia del gol

64' Escono Defrel e Lopez, dentro Caputo e Traore

63' Cross dalla trequarti di Berardi. Defrel al volo in acrobazia mette dentro

62' Brunetta s'invola palla al piede, si accentra ma il suo colpo al limite dell'area è alto

59' Buon ritmo in campo

57' Cambi Sassuolo: dentro Troljan e Djuricic, fuori Raspadori (ghiaccio sulla coscia per lui) e Muldur

55' Gioco fermo, Rspadori e Hernani a terra. I due si rialzano. Esce Sohm, dentro Brugman

53' Bomba dalla distanza di Raspadori. Sepe vola all'angolino e manda in angolo

48' Busi parte dalla fascia, velocissimo (dopo un uno-due con Sohm) si accentra e si trova a tu per tu (comunque defilato) con Consigli: il colpo non è preciso.

Un Parma reattivo e in partita chiude il primo tempo 1-1 contro il Sassuolo. Buon inizio e buon ritmo con due occasioni per i crociati (oggi in nero). Una per il Sassuolo. I neroverdi iniziano al alzare ritmo e gioco, il Parma concede qualcosina e in 10' i ragazzi di De Zerbi si fanno sotto. E creano. Sepe salva il risultato in un fuoco di raffica (di occasioni). Nulla può quando Busi atterra Raspadori. Rigore, Locatelli porta avanti il Sassuolo al 25'. Sette minuti dopo il pari con un gran gol di Bruno Alves (al volo su punizione battuta dalla parte opposta da Hernani). Il ritmo resta alto fino allo scadere: 1-1.

45' Gioco in mano al Sassuolo. Ma non ci sono varchi

32' Punizione dalla trequarti di Hernani, vicino alla fascia laterale. Palla a spiovere (dall'altra parte) nell'area a Bruno Alves che si coordina e al volo infila la porta del Sassuolo sul secondo palo.

25' Locatelli gol

24' Berardi spara, Sepe para. Sull'azione seguente Busi travolge Raspadori. Rigore

18' Altra parata di Sepe su tiro potente dalla destra

15' triplice intervento di Sepe. Prima è il pallone che incoccia sulla testa di Laurini, brutta traettoria, il portiere alza. Sull'azione che segue due palle pericolose intercettate dal numero uno crociato che salva la porta.

13' Più Sassuolo che Parma. I neroverdi trovano un doppio angolo

12' Partita viva. Si gioca a buon ritmo

5' Palla ad incrociare di Hernani che attraversa tutta l'area. Arriva Sohm che a botta sicura manda a lato

3' Occasione gol per il Sassuola, Raspadori alto

3' Palla verso la porta del Sassuolo. Brunetta la sta raggiungendo, Ma è lunga

Il Parma oggi scende in campo con la speciale divisa nera  dedicata alla lotta contro ogni discriminazione e a Black Lives Matter. Formazione in ginocchio durante gli inni. 

Le formazioni 

Confermata la difesa a tre (non male contro la Lazio9. Sepe con Dierckx, Valenti e  Bruno Alves, Laurini e Busi  sulle fasce. A centrocampo Kurtic in regia, con Sohm ed Hernani, in avanti conferma per Brunetta, con Cornelius

PARMA (3-5-2): Sepe; Dierckx, Bruno Alves, Valenti; Laurini, Sohm, Kurtic, Hernani, Busi; Brunetta; Cornelius.
A disposizione: Colombi, Zagaritis, Rinaldi, Balogh, Pellè, Bani, Brugman, Gervinho, Traoré, Camara.
Allenatore: D'Aversa.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Lopez; Berardi, Defrel, Boga; Raspadori.
A disposizione: Pegolo, Marlon, Ayhan, Caputo, Djuricic, Peluso, Obaing, Toljan, Traoré, Haraslin, Bourabia, Kyriakopoulos.
Allenatore: De Zerbi.

Presentazione

È l'ultima gara in casa della stagione, l'ultima stazione di una via crucis che non ci sono parole per raccontare. Lo si può fare con i numeri, e c'è da piangere. Intanto, se oggi dovesse perdere, il Parma stabilirà un nuovo record negativo, quello di otto sconfitte di fila.  Peggio s'era fatto solo nel '31-'32:  un'altra epoca, un altro calcio. 
Sarebbe anche il  quinto ko di fila al Tardini ma in quel caso c'è già un precedente proprio in questa  stagione. Poi c'è un altro primato da stabilire: quello dei due gol complessivi realizzati dai centravanti della squadra in una intera stagione. Dev'essere un record mondiale a tutti i livelli, amatori compresi. 
Mercoledì sono arrivate buone risposte da alcuni dei giovani schierati. Resta a vedere se Brunetta sarà in grado di rigiocare dall'inizio a così stretto giro di posta o se subentrerà, facendo magari rompere  il ghiaccio al fratello bolso di Gervinho.
 Oggi ci basterebbe una prova come quella di Roma e non vorremmo neppure un pizzico di fortuna in più. Teniamolo lì che verrà buono l'anno prossimo.