×
×
☰ MENU

serie b

Arriva il Brescia e il Parma vuol provare a decollare

Iachini ha gli uomini contati in difesa: servivano i fuori rosa

Arriva il Brescia e il Parma vuol provare a decollare

01 Dicembre 2021,10:06

​Ecco un altro test assai delicato per il convalescente Parma. I crociati nelle ultime tre gare hanno fatto appena due punti e segnato due gol. L'arrivo di Iachini ha prodotto una scossa limitata: la squadra su un campo comunque ostico come quello di Como è stata se vogliamo più stretta e compatta del solito, ma stringi stringi non s'è visto granché di diverso da altre gare della gestione precedente. Se è vero che tre giorni di lavoro col nuovo tecnico non potevano trasformare ronzini inpurosangue, è però vero che speravamo in una maggior ''garra'' da parte dei crociati, non foss'altro che per la voglia di mettersi in mostra agli occhi del mister e guadagnare spazio.
Oggi il Brescia è l'avversaria peggiore che potesse capitare in questo momento e sottolinea gli errori estivi del Parma. Pare infatti che Pippo Inzaghi fosse stato in maggio il primo nome fatto a Krause da Ribalta e Pederzoli per la panchina. E lui sarebbe venuto di corsa ma non ha convinto il patron. Che poi scegliendo di tenere fuori rosa cinque giocatori con stipendi da serie A oggi ha costretto Iachini a convocare due Primavera in difesa quando avrebbero potuto esserci Laurini e Simone Iacoponi. Insomma, un doppio momento di autolesionismo le cui conseguenze si trascinano ancora e lo faranno per un pezzo. 
Ma non è produttivo piangere sul latte versato e fa bene Iachini in queste ore a non pensare al mercato: oggi il Brescia è secondo ed è su di lui che il Parma deve fare la corsa. Ecco perché una sconfitta stasera sarebbe pesantissima, portando il divario a 12 punti.


E' però vero che la lista degli infortunati è lunga e adesso sta menomando la difesa. Danilo ha un'età poco compatibile con tre gare in otto giorni, Osorio è il più fresco, Delprato potrebbe fare il centrale come con il Cosenza, ma in questo momento se si vuole giocare a tre diventa indispensabile in fascia. 
Molto saggiamente il navigato Iachini ha spiegato di voler prima fare la conta dei disponibili e poi cucire un  sistema tattico che li metta a loro agio in campo anche rispetto all'avversaria. In questo momento è davvero importante che l'allenatore sappia aiutare un gruppo in difficoltà, ma sarebbe bello se anche i tifosi facessero la loro parte: la società ha commesso errori, le sono stati fatti notare in vari modi e si è ragionevolmente tentato di correggere il tiro. Ecco allora che se Iachini è chiamato ad aumentare in primis il tasso agonistico della squadra, anche il sostegno del Tardini in questo senso può avere un peso. 
Insomma, se si deve tentare un'impresa meglio farlo tutti insieme. Se un crociato non ha ben presente che cosa vuol dire giocare nel Parma, varrà la pena ricordarglielo.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI