×
×
☰ MENU

CINA

Bimbo rapito e venduto ritrova i genitori dopo 14 anni

La storia di Sun Zhuo ispirò blockbuster sulla tratta dei minori

pechino

08 Dicembre 2021,18:24

Dopo 14 anni di disperate ricerche, i genitori sono riusciti a riunirsi con il figlio adolescente scomparso 14 anni fa in un incontro carico di emozione e ripreso dalle telecamere, finale a lieto fine di una storia che che ha ispirato un film di successo.
Sun Zhuo, ora 18enne, fu rapito nel 2007 a Shenzhen, nel ricco Guangdong, quando aveva appena 4 anni. Suo padre, Sun Haiyang, e sua madre, Peng Siying, furono costretti a vendere le loro proprietà per finanziare le ricerche senza mai perdere la speranza, offrendo una ricompensa fino a 31.000 dollari (pari alla cifra di 200.000 yuan, proibitiva per molti cinesi) pur di ottenere informazioni su dove si trovasse. Nel corso degli anni, Sun Haiyang ha affermato di aver viaggiato in quasi tutte le regioni della Cina alla ricerca del figlio, in base al resoconto del sito web del potente e temuto ministero della Pubblica sicurezza.


«Dearest», un film del 2014 del regista di Hong Kong Peter Chan basato sulla storia di Sun, sbancò all’epoca i botteghini incassando oltre 50 milioni di dollari e portando sotto i riflettori la piaga del rapimento e della tratta dei bambini in Cina, esacerbata in passato dalla politica del figlio unico, allentata solo nel 2015 fino alla svolta di giugno dei tre figli per coppia contro il calo demografico.


Tradizionalmente, le famiglie, specialmente quelle nelle aree rurali, continuano a considerare i ragazzi come più in grado di provvedere ai genitori anziani e ad assicurare la linea familiare, guidando un mercato nero per i neonati e spingendo molte famiglie a dare le ragazze in adozione. Contro la prassi degli aborti «selettivi», in Cina è proibito accertare il sesso durante la gravidanza.


Le autorità, dopo lunghe peripezie, hanno ritrovato Sun nello Shandong: la polizia ha usato il riconoscimento facciale per identificare una persona sospetta, soprannominata Wu, finita in carcere con l’accusa di rapimento. L’identità di Sun è stata confermata dall’analisi del Dna, secondo i media statali. In un colpo finale della storia, Sun ha detto ai media statali che sarebbe rimasto - per ora - con i genitori adottivi (indagati) perché lo avevano cresciuto per più di 10 anni.
Secondo le leggi cinesi, la pena massima per la tratta di esseri umani è la morte, mentre per gli 'acquirentì la sanzione massima è di tre anni di carcere.


Si stima che oltre 8.000 bambini rapiti siano stati restituiti ai loro genitori nel 2021: su tutte la storia dello scorso luglio di Guo Gangtang, 51 anni, che riabbracciò il figlio dopo 24 anni di faticose ricerche che lo portarono a percorrere in moto oltre 500.000 km attraverso il Paese. L'intera vicenda aveva ispirato un film nel 2015 ("Perdita e amore") con la superstar di Hong Kong, Andy Lau. Anche in questo caso, l’atto di denuncia contro i rapimenti di bambini diventò un blockbuster.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI