Sei in Italiamondo

Preso Gokman Tanis, il killer del tram a Utrecht: tre morti. "Ha sparato per motivi familiari"

Ha 37 anni ed è di origine turche

18 marzo 2019, 13:29

Chiudi
PrevNext
-Utrecht: Polizia, Arrestato Secondo Uomo
Utrecht: Polizia, Arrestato Secondo Uomo
1 di 12

Sono tre le persone uccise dall’uomo che ha aperto il fuoco contro un tram a Utrecht. Lo ha detto il sindaco della città olandese.  La polizia di Utrecht ha pubblicato su twitter la foto dell’uomo sospettato, si tratta di Gokman Tanis, un uomo di 37 anni di origine turche che, come ha detto il capo della polizia, è stato arrestato.  Il sospetto autore della sparatoria sul tram di Utrecht avrebbe aperto il fuoco contro una persona per «motivi familiari» e poi colpito altri che cercavano di aiutarla. Lo riporta l’agenzia statale turca Anadolu, citando familiari del killer. 

QUESTA MATTINA LA SPARATORIA

La sparatoria di questa mattina a Utrecht è avvenuta su un tram dove un uomo ha aperto il fuoco, ferendo diverse persone. Secondo i media c'è almeno una vittima. Il quotidiano olandese De Telegraaf pubblica una foto del veicolo fermo in una piazza della città. La polizia olandese non esclude che la sparatoria avvenuta questa mattina a Utrecht possa avere un movente «terroristico». Il primo ministro Rutte ha parlato di una situazione «preoccupante» e ha riunito l’unità di crisi.

CIRCONDATO UN EDIFICIO. Uomini della polizia pesantemente armati hanno circondato un edificio vicino al luogo della sparatoria su un tram ad Utrecht, in Olanda. A testimoniarlo sono numerosi giornalisti presenti sul luogo della sparatoria stando a quanto scrive l’agenzia Belga. Agenti dei servizi di intervento speciale della polizia olandese si sono radunati nella Trumanlaan a circa 500 metri dal luogo dove sono partiti gli spari.
Secondo un reporter di AD, sul posto sono presenti anche unità e squadre speciali.

ALLERTA ANCHE NEGLI AEROPORTI. «In relazione alla situazione a Utrecht la polizia militare reale ha diramato l’allerta anche negli aeroporti e in altri edifici sensibili nei Paesi Bassi». Lo scrive su Twitter la polizia del Royal Marechaussee, mentre si cercano ancora i responsabili della sparatoria di Utrecht. 

UN TESTIMONE: VOLEVA COLPIRE UNA DONNA

Secondo un testimone oculare della sparatoria contro un tram a Utrecht, l’assalitore aveva puntato una donna e poi ha colpito le persone che hanno cercato di difenderla. Parlando con il quotidiano olandese Algemeen Dagblad e con Skynews, il testimone ha detto che «l'assalitore è uno del quartiere, non credo abbia agito per terrorismo».

IL SOSPETTO HA UNA LUNGA FEDINA PENALE: ANCHE VIOLENZA SESSUALE

Il sospetto killer di Utrecht avrebbe numerosi precedenti penali. Secondo quanti riporta il sito della tv olandese Nos, sarebbe stato l’autore di una rapina a Best nel febbraio 2012, fermato per un tentato omicidio a dicembre 2013, avrebbe aperto il fuoco in un appartamento nel quartiere di Kanaleneiland a Utrecht a maggio 2014, avrebbe minacciato un agente a ottobre 2014, guidato in stato di ebbrezza a novembre 2014, distrutto una vetrina a Utrecht a ottobre 2015, fatto danni in una stazione di polizia a luglio 2017, e infine avrebbe commesso una violenza sessuale per la quale due settimane fa sarebbe comparso davanti ai giudici in Tribunale.