Sei in Italiamondo

L'Iran sequestra una petroliera inglese e una liberiana. Tensione alle stelle

Gli Usa minacciano ritorsioni

19 luglio 2019, 22:13

L'Iran sequestra una  petroliera inglese e una liberiana. Tensione alle stelle

Schizza alle stelle la tensione nel Golfo. I Pasdaran, le guardie della Rivoluzione iraniana, hanno annunciato in serata di aver sequestrato una petroliera britannica con 23 persone a bordo nello Stretto di Hormuz. Si tratta della Stena Impero, e la conferma è arrivata anche da Londra - con il governo britannico che ha ammesso di aver perso i contatti con il tanker - e dalla società armatrice Stena Bulk. La presa in ostaggio della petroliera britannica arriva all’indomani dell’annuncio, sempre dei Pasdaran, del sequestro dell’emiratina Riah, accusata di contrabbando di petrolio, mentre Gibilterra ha prolungato oggi di un mese il fermo dell’iraniana Grace 1, già bloccata da due settimane per presunte violazioni delle sanzioni Ue alla Siria. 

Un'altra nave L’Iran ha sequestrato anche una seconda petroliera, battente bandiera liberiana, la Mv Mesdar: lo rende noto la Cnn citando fonti miliari Usa.

La motivazione La nave cisterna Stena Impero «è stata confiscata dalle Guardie rivoluzionarie su richiesta dei porti di Hormozgan e dell’Organizzazione marittima (iraniani) durante l’attraversamento dello stretto di Hormuz, per non aver rispettato le leggi internazionali sulla navigazione». Lo hanno reso noto gli stessi Pasdaran sul proprio sito ufficiale, Sepahnews, come riporta al Jazeera. La petroliera «è stata condotta a riva per procedere alle indagini del caso», si aggiunge.

Londra Il ministro degli Esteri britannico, Jeremy Hunt, ha definito stasera «inaccettabile» il sequestro della petroliera britannica Stena Impero rivendicato dalle autorità iraniane nello Stretto di Hormuz e quello di una seconda petroliera battente bandiera liberiana. Si tratta di azioni «estremamente preoccupanti», ha aggiunto. In serata a Londra si è svolta sull'accaduto anche una riunione del comitato Cobra, l’organismo governativo che si occupa delle emergenze, sia pure a livello di funzionari. 

Washington Gli Usa hanno denunciato oggi «l'escalation della violenza» da parte dell’Iran dopo che i Guardiani della rivoluzione islamica hanno annunciato di aver sequestrato una petroliera britannica nello stretto di Hormuz. «E' la seconda volta in poco più di una sola settimana che il Regno Unito è preso come obiettivo dall’escalation della violenza del regime iraniano», ha detto in una nota Garett Marquis, portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale Usa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA