Sei in Italiamondo

Siria, pattugliamento Turchia-Russia

05 novembre 2019, 14:48

Siria, pattugliamento Turchia-Russia
(ANSA) - ISTANBUL, 5 NOV - È iniziato oggi il secondo pattugliamento militare congiunto di Turchia e Russia nel nord della Siria a est del fiume Eufrate, come previsto dagli accordi siglati dai presidenti Recep Tayyip Erdogan e Vladimir Putin il 22 ottobre a Sochi per porre fine all'offensiva turca contro i curdi. L'intesa Ankara-Mosca prevede che i pattugliamenti avvengano fino a 10 km entro il territorio siriano a est e ovest dell'area sotto il controllo esclusivo della Turchia, cioè i 120 km di frontiera compresi tra Tal Abyad e Ras al Ayn, per accertare il ritiro delle milizie curde dalle zone di confine. Intanto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan afferma che la Turchia "continuerà a combattere in Siria e Iraq finché non resterà neppure un singolo terrorista" e accusa gli Stati Uniti di aver continuato i pattugliamenti con le milizie curde. Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ha espresso pessimismo sulla possibilità di raggiungere qualsiasi accordo tra Russia e Usa sulla Siria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA